Sisal Matchpoint
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – È ancora in bilico il verdetto su chi la spunterà tra Tottenham e Juventus per accedere ai quarti di finale di Champions League. Dopo il 2- 2 dell’andata allo Stadium, i 90 minuti di Wembley saranno decisivi e, per gli esperti di Sisal Matchpoint, ad avere la meglio saranno gli Spurs, offerti vincenti a 2.20.

Per i bianconeri è un match da dentro o fuori, gli uomini di Allegri arrivano all’appuntamento di Wembley forti di ben 10 vittorie consecutive in trasferta e puntano al colpaccio, proposto però a 3.20. Il pareggio vale 3.50. Ancora più in salita il passaggio turno, con gli inglesi nettamente avanti grazie alle due reti segnate in trasferta: la conquista dei quarti è infatti a 1.40 per il Tottenham, difficile ma non impossibile l’impresa juventina, a 2.90. Gli scommettitori danno fiducia a Buffon e compagni, il 52% ha puntato sulla vittoria bianconera nel match e il 72% nel loro passaggio ai quarti.

Pochettino è pronto a schierare bomber Kane, già a segno nel primo round. La sua rete anche in questo match è probabile, a 2.25, a 5 l’eventualità che l’inglese apra le marcature. Allegri risponde con Dybala, eroe del match di campionato con la Lazio, il suo goal vale 2.50, combinato al finale di 0-1 arriva fino a quota 24.

Le statistiche fanno ben sperare, su 31 partecipazioni in Coppa Campioni/Champions League, la Juventus ha raggiunto gli ottavi in ben 22 occasioni ed ha conquistato i quarti 17 volte. Con Scommesse On Demand di Sisal Matchpoint si può puntare su quando verranno eliminati i bianconeri: l’eventualità che la Juventus abbandoni la competizione agli ottavi è a 1.40, vale invece 6 l’uscita ai quarti di finale e 9 l’eliminazione in semifinale. Non solo, si punta anche sul raggiungimento della finale, che nel caso dei bianconeri sarebbe la seconda consecutiva. L’ipotesi è a un interessante 12, più bassa la quota sul Tottenham in finale, proposto a 7.50.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.

Commenta su Facebook