Dopo la sosta per le Nazionali, torneranno le sfide della Champions League. Nella sfida di mercoledì sera, l’Inter affronterà gli inglesi del Tottenham. Dopo le prime 4 giornate del Gruppo B, la squadra di Luciano Spalletti è in seconda posizione a quota 7 punti, alle spalle del Barcellona ma davanti al Tottenham.

 

Rispetto alla formazione londinese allenata dal tecnico argentino Mauricio Pochettino, i nerazzurri hanno 3 punti di vantaggio. Per questo motivo, quando mancano soltanto 180 minuti al termine della fase a gironi della Champions League, Icardi e compagni hanno la ghiotta possibilità di archiviare la pratica qualificazione. Le consuete dritte per scommettere su Inter-Tottenham saranno pubblicate sulla pagina dei pronostici calcio di bottadiculo.it.

 

Champions League, Tottenham-Inter: i nerazzurri si qualificano agli ottavi se…

 

L’Inter ha due risultati su tre a disposizione per qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League. I nerazzurri di Luciano Spalletti, forti della vittoria per 2-1 ottenuta nella gara di andata a San Siro e dei 3 punti di vantaggio fin qui accumulati nei confronti degli inglesi, hanno la possibilità di qualificarsi matematicamente al turno successivo anche pareggiando la sfida di mercoledì sera. Vale infatti la regola dei risultati ottenuti nei due scontri diretti.

 

Al momento, l’Inter comanda sul Tottenham grazie al successo conseguito davanti al proprio pubblico nel match disputato a metà settembre, valido per la prima giornata della fase a gironi. Per gli Spurs la partita contro l’Inter di mercoledì sera sarà a tutti gli effetti una gara da dentro o fuori.

 

Agli inglesi servono obbligatoriamente i 3 punti se vogliono sperare in una qualificazione a oggi quasi impossibile. Infatti, anche in caso di successo contro la squadra italiana, il Tottenham si porterebbe in seconda posizione a pari punti con l’Inter, consapevole che negli ultimi 90 minuti della fase a gironi sarà di scena al Camp Nou di Barcellona contro i maestri blaugrana. L’ultimo impegno dell’Inter sarà invece in casa contro gli olandesi del PSV Eindhoven, al momento ultimi con un solo punto guadagnato nelle 4 gare fin qui disputate.

 

Champions League, Tottenham-Inter: rimonta nerazzurra nella gara d’andata

 

Fino a 5 minuti al termine, il Tottenham era avanti 1-0 a San Siro contro l’Inter grazie alla rete del talentuoso Christian Eriksen. Negli ultimi minuti dell’incontro però i nerazzurri hanno saputo compiere la rimonta perfetta. Prima il pareggio al minuto 85 con Mauro Icardi, quindi la rete del definitivo sorpasso segnata dal centrocampista Vecino al 92°.

 

Champions League, Tottenham-Inter: come arrivano gli inglesi

 

Il Tottenham è reduce da 4 vittorie consecutive tra Coppa di Lega (3-1 al West Ham in trasferta), Champions League (2-1 al PSV in casa) e Premier League (3-2 in casa del Wolverhampton e 1-0 sul campo del Crystal Palace). Nel successo a domicilio contro il Wolverhampton, il Tottenham ha beneficiato della marcatura del bomber Harry Kane, oggi capitana della Nazionale inglese.

 

Dopo le prime 12 giornate di campionato, gli Spurs si trovano in quarta posizione a quota 27 punti, a -5 dalla vetta occupata dal Manchester City e a una sola lunghezza dal Chelsea di Maurizio Sarri. Proprio contro i Blues il Tottenham scenderà in campo nella giornata di sabato per la tredicesima giornata di Premier League.

 

Un impegno cruciale per gli uomini di mister Pochettino, chiamati dunque a uno sforzo supplementare rispetto all’Inter. I nerazzurri, infatti, saranno di scena sempre nella giornata di sabato contro il Frosinone che, con tutto il rispetto per il club ciociaro, non può essere paragonato al Chelsea di Sarri. Un vantaggio dunque in più per la squadra di Spalletti, pronta a mettere le mani sulla qualificazione agli ottavi di finale del torneo più importante per club a livello continentale.

 

Champions League, Tottenham-Inter: come arrivano i nerazzurri

 

Prima della sosta per le Nazionali, l’Inter ha subito una cocente sconfitta contro l’Atalanta. I bergamaschi, allenati dall’ex Gian Piero Gasperini, si sono imposti con il risultato finale di 4-1. Una partita da dimenticare per i nerazzurri, reduci in precedenza da 6 vittorie consecutive, compreso il derby contro il Milan (1-0) e il netto successo all’Olimpico contro la Lazio (3-0). In Champions League, la squadra di mister Spalletti ha dovuto affrontare il doppio confronto contro il Barcellona.

 

Al Camp Nou i bluagrana si sono imposti con un secco 2-0, al ritorno invece una rete di Icardi ha permesso alla Beneamata di pareggiare (1-1 il risultato finale) e guadagnare così un punto preziosissimo in ottica qualificazione. Grazie alla rete segnata dal giovane bomber argentino, l’Inter può ora affrontare la trasferta sul campo del Tottenham con la consapevolezza di poter giocare per 2 risultati su 3 e che anche in caso di sconfitta potrà comunque contare sull’ultima giornata, quando gli inglesi avranno di fronte il Barcellona.

 

Prima dell’impegno di Champions League, l’Inter sarà chiamata alla sfida interna di campionato contro il Frosinone. La squadra del tecnico Moreno Longo ha collezionato soltanto 7 punti nelle prime 12 partite (1 vittoria, 4 pareggi e 7 sconfitte lo score dei ciociari).

 

Commenta su Facebook