“Sicuramente no all’apertura degli stadi, ma anche una partita ora è inverosimile nel rispetto degli stessi calciatori. Il calcio è uno sport di contatto, è impossibile evitare le occasioni di contagio”. Così il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri ha risposto ad una domanda sulla ripresa del campionato alla trasmissione di Radio Rai1 “Un giorno da Pecora”. “Per altri sport è più facile, come il tennis o l’automobilismo – ha aggiunto – ma il calcio è diverso, bisogna tutelare la salute innanzitutto dei calciatori stessi”.

Advertisement