Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Per quanto riguarda i concessionari titolari di rete scommesse e di punti vendita – per i quali è stata disposta la proroga della concessione fino al 31 dicembre, a fronte del versamento di 6mila euro, l’Agenzia, “in attesa del rilascio del codice tributo per il Modello F24, si riserva di comunicare a breve le modalità a mezzo delle quali dovrà procedersi al pagamento di quanto dovuto”.
Per l’ippica, in attesa del disciplinare previsto dalla legge di bilancio, la cui sottoscrizione sarà necessaria per la raccolta di scommesse ippiche, “le società che gestiscono gli ippodromi e gli allibratori autorizzati possono continuare la raccolta di scommesse sulle corse di cavalli secondo le modalità precedentemente in essere previa comunicazione di attività da inviare entro il 31 gennaio 2018, sulla base di apposito modello che sarà reso disponibile sul sito istituzionale dell’Agenzia”.

Commenta su Facebook