I Campionati nazionali saranno annullati a causa delle nuove restrizioni per contrastare le diffusione del Coronavirus.

Francia.- Il primo ministro Édouard Phillipe ha dichiarato ieri che tutti gli eventi sportivi nel paese saranno vietati almeno fino a settembre come parte degli interventi per combattere il Coronavirus.

Il divieto entra in vigore l’11 maggio, lo stesso giorno in cui la Francia spera di allentare le restrizioni al blocco.

La Federcalcio francese (FFF) aveva sperato di riprendere a giugno, ma ora ha la conferma che tutti i campionati e le competizioni nazionali 2019-20 saranno annullate.

“Il Comitato Esecutivo della FFF, riunitosi martedì 28 aprile a seguito dell’annuncio del piano del Primo Ministro Philippe per combattere la pandemia di Covid-19, rileva che sarà impossibile organizzare le partite e riprendere il campionato2019-2020”, ha detto la FFF.

“Una prossima riunione del Comitato specificherà le regole di gestione dello sport per la stagione 2019-2020 e deciderà anche sulle condizioni per il riavvio della stagione 2020-21.”

La FFF ha anche affermato che dopo l’incontro con la Ligue de Football Professionnel (LFP) , l’organo di governo che gestisce i principali campionati di calcio professionistici in Francia, non c’era sicurezza circa la conclusione della stagione2019-2020.

La Francia è l’ultimo paese europeo in ordine di tempo a mettere fine alla stagione calcistica 2019-2020, dopo che la settimana scorsa la federazione olandese ha annunciato che il Campionato è stato  dichiarato nulla, senza vincitore, promozione o retrocessione.

All’inizio di questo mese, anche la Prima Divisione A del Belgio ha annunciato la fine anticipata della stagione 2019-2020, con il Brugge dichiarato campione.

Non è chiaro in che modo l’annuncio del Primo Ministro influenzerà le corse dei cavalli, che in precedenza era stato autorizzato a riprendere le corse il 4 maggio .