Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) “I titoli rilasciati ad Eurobet erano provvisori ed espressamente condizionati all’evoluzione di tale vicenda contenziosa” e “Eurobet non ha tempestivamente impugnato i pregressi provvedimenti a sé favorevoli, nella parte in cui è stata apposta detta condizione”.Così si legge nella pronuncia con la quale il Tar Lazio ha rigettato il ricorso di Eurobet Italia contro Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nei confronti di Snaitech S.p.A per l’annullamento dei decreti con cui è stata disposta la sospensione dell’efficacia dei titoli autorizzatori rilasciati, la sospensione dell’“efficacia della decadenza dei diritti di Snaitech S.p.A. pronunciata con decreto R.U. n. 29427 del 14 marzo 2017”, della circolare a firma del Direttore della Direzione Centrale Gestione Tributi e Monopolio Giochi, Ufficio Scommesse e Giochi Sportivi a Totalizzatore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di R.U. n. 0062147 del 13.6.2017, pubblicata in pari data sul sito istituzionale, ad oggetto: “Adempimenti conseguenti al recesso da contratto stipulato dal concessionario ed il gestore del punto di vendita/punto di raccolta”.

 Per i giudici “il provvedimento di sospensione della decadenza disposta nei confronti di Snaitech, costituisce, in sostanza, una forma di esecuzione del provvedimento cautelare reso dal giudice ordinaria” e “dalla motivazione di tale pronuncia si ricava che l’interruzione dell’attività da parte di Snaitech aveva in realtà carattere giustificato”. “Il predetto provvedimento di sospensione ha effetto fino alla definizione del giudizio di merito in sede civile, ancorché con sentenza non definitiva”.
Commenta su Facebook