Dopo varie eliminazioni, tra cui quella illustre di Sinner, l’Italia corregge il tiro agli Australian Open: sono sei gli azzurri che passano al secondo turno, tra questi spiccano Fognini e Berrettini. Fognini ha superato senza problemi il francese Pierre Hugues Herbert e trova ora il connazionale Salvatore Caruso, il che garantisce all’Italia un giocatore al terzo turno.

Per gli esperti di Sisal Matchpoint sarà il ligure ad andare avanti, favorito a 1.48 contro il 2.60 di Caruso. Prosegue il cammino nel torneo anche Matteo Berrettini che ha avuto la meglio sul sudafricano Kevin Anderson in 3 set e ora sfiderà il ceco Tomas Machac con il pronostico nettamente a favore: la vittoria del romano è infatti a 1.06, difficile quella di Machac che sale a 8.50. Fin dove possono arrivare i due fiori all’occhiello del tennis italiano nel torneo?

Berrettini dovrebbe farcela ad arrivare almeno al quarto turno, dove l’eliminazione è la più probabile a 2.75, abbandonare la competizione ai quarti è un’opzione a 6.00 mentre uscire in semifinale è un’idea a 12.00. Non è impossibile che Berrettini – nona testa di serie del torneo – possa conquistare la finale, un traguardo proposto a 16.00. Più in salita la strada per Fognini, con la finale che sembra una missione impossibile, a ben 66 volte la posta, e l’eliminazione al terzo turno l’opzione più probabile, a 2.10.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.