Nelle ultime dieci sfide tra nerazzurri e viola le reti sono state 42. Inter nettamente favorita, a 1,48, il «2» vale 6,25 – In Sassuolo-Milan si gioca per l’Europa League: fiducia ai rossoneri, avanti a 2,00 – Atalanta-Bologna, l’Over piomba ai minimi storici: 1,28

Serie A senza sosta: domani parte il 35° turno, con un martedì di alta classifica… post lockdown. Saranno in campo infatti Atalanta e Milan, le due squadre che, considerando solo i risultati ottenuti dopo la ripresa, sarebbero appaiate al comando. L’Atalanta ospita un Bologna che dopo il blitz in casa dell’Inter ha smarrito efficacia e determinazione, conquistando due soli punti in quattro partite. Gli analisti di SNAI non possono che essere severissimi con la squadra di Mihajlovic: il segno «1» bergamasco vola bassissimo, a 1,30, il pareggio sale a 6,00, la vittoria rossoblù si impenna fino a 9,00. I padroni di casa vantano di gran lunga il migliore attacco della Serie A e sono a sei lunghezze da quota 100 gol. Per questo l’Over si abbassa fino a lambire i minimi storici, a 1,28, e l’Under schizza a 3,35.

Al Mapei match a viso aperto – A seguire, il Milan affronterà al Mapei Stadium il Sassuolo, con un duplice obiettivo: prima di tutto, tenere a distanza gli emiliani (oggi otto punti dietro), che insidiano il 7° posto rossonero, valido per i preliminari di Europa League; in secondo luogo, lanciarsi sulla quinta piazza della Roma, che garantisce l’accesso diretto alla competizione. Le quote legittimano le speranze del Diavolo, favorito a 2,00, mentre i tre punti del Sassuolo sono offerti a 3,40. Improbabile un pareggio, a 3,85. Anche qui, le aspettative conducono a una gara da Over, a 1,40. In una sfida presumibilmente a viso aperto, ben difficile che una delle due squadre non vada a bersaglio, ecco perché il Goal è bassissimo, a 1,35.

Viola, pareggi thriller – Mercoledì sera va in scena a San Siro Inter-Fiorentina, un incontro che nelle ultime stagioni ha regalato spettacolo, gol a pioggia e ribaltoni in extremis. Il bilancio delle ultime dieci sfide parla di quattro vittorie interiste, tre viola, tre pareggi e un totale di 42 reti messe a segno. Le tre «X» sono state sempre acciuffate in extremis dalla Fiorentina: Simeone nel gennaio 2018, Veretout nel febbraio 2019 e Vlahovic nel girone di andata di questa stagione, il 15 dicembre scorso. Tutto questo non evita che l’Inter su SNAI sia largamente favorita, a 1,48. Un altro pareggio pagherebbe 4,50, la vittoria della Fiorentina a San Siro (l’ultima nel settembre 2015) si gioca a 6,25.

Samp-Genoa sul filo – Sempre mercoledì, c’è in programma il derby di Genova, che a questo punto vale per la salvezza solo sul fronte rossoblù. Il segno «1» della Samp, portata in acque tranquille dall’ennesima impresa di Ranieri, è leggermente preferito al «2» genoano: 2,55 contro 2,90, con il pari a 3,15. Negli ultimi sette derby la supremazia blucerchiata è netta: cinque vittorie e due pareggi. L’ultima gioia del Genoa è lo 0-3 dell’8 maggio 2016. Il Napoli va sul campo di un Parma che ultimamente regge bene per un tempo e si spegne regolarmente nella ripresa. Azzurri strafavoriti, a 1,57, il successo del Parma (un solo punto in sette partite) è a 5,50. Pochi problemi per la Roma, a Ferrara: «2» a 1,35, il guizzo dei padroni di casa, già retrocessi, è proposto a 7,75. Equilibrio in Torino-Verona. Ai granata servono i tre punti per scacciare gli ultimi fantasmi: ipotesi praticabile, a 2,40. L’Hellas ha dimostrato con l’Atalanta di non aver ancora mollato: parte però leggermente indietro, a 3,00.