Per gli analisti SNAI è prevedibilmente favorita, eppure le più recenti uscite della Juventus in casa della Roma non sono state affatto facili. L’ultima vittoria all’Olimpico contro i giallorossi risale a maggio 2014; oggi i dieci punti di vantaggio in classifica e il duello a distanza con l’Inter impongono a Sarri e i suoi di conquistare il «2» nello scontro di domenica sera, offerto comunque a un sostanzioso 2,25.

La squadra di Fonseca, ancora rimaneggiata dopo il ko di Torino, cerca invece un altro successo dopo il 2-0 dello scorso maggio, stavolta offerto a 3,05, mentre il pareggio vale 3,55. Gol “a rilento” negli scontri diretti più recenti: nelle quattro partite disputate da fine 2017 a oggi, il testa a testa si è sempre chiuso in Under e No Goal, ora a 2,05 e 2,25. Stavolta, però, all’appuntamento si presenterà un Ronaldo tornato ad alti livelli e fresco della sua prima tripletta italiana. È proprio il portoghese a svettare nelle scommesse sui marcatori, a 2,00, con Dybala e Higuain poco più dietro a 2,75, seppure il Pipita è dato in panchina per un affaticamento muscolare. Dzeko si conferma il punto di riferimento romanista, a 2,75, con Perotti e Zaniolo a 3,50 e 5,00.

Derby nerazzurro, spettacolo gol – Strettamente legato al posticipo è l’appuntamento di sabato sera tra Inter e Atalanta, una impegnata nella corsa scudetto e l’altra nell’aggancio al quarto posto, occupato proprio dalla Roma. Classifica e fattore San Siro premiano Conte, avanti a 2,10; i tre punti della squadra di Gasperini, mai sconfitta nei tre precedenti più recenti, pagherebbero 3,25, per il segno «X» si arriva a 3,65. Altissime le aspettative sul fronte dei gol, vista la media reti a partita (tra fatte e subite) di entrambe le squadre: per l’Atalanta sono 4, l’Inter è a 3, una combinazione che in quota porta in primo piano l’Over (1,60) e il Goal (1,50).

Immobile sfida Milik – Tra l’obiettivo Champions e il sogno scudetto c’è invece la Lazio, impegnata nel pomeriggio di sabato contro un Napoli ancora in crisi. Sulle spalle dei biancocelesti pesa il pesantissimo bilancio degli ultimi confronti con i partenopei: dal 2015 a oggi sono arrivati sette ko e un solo pareggio, una serie negativa la cui interruzione pagherebbe 2,05. A 3,75 il segno «X», mentre la seconda vittoria di Gattuso con gli azzurri è data a 3,30. Immobile e Milik sono entrambi andati a segno nei due incroci della scorsa stagione: stavolta la rete del centravanti biancoceleste è a 1,85, quella del polacco a 3,00.