Il ricordo del 3-3 allo Stadium della stagione scorsa non incide sul pronostico: risultato blindato al Tardini, con Ronaldo protagonista delle scommesse sui marcatori – Napoli avanti a Firenze, dove non vince da cinque anni – Debutto in discesa per l’Inter, bene la Roma contro il Genoa.

In quota la differenza è abissale, ma l’ultimo precedente lascia aperte le porte al risultato imprevedibile. Parma e Juventus saranno le prime squadre a scendere in campo per la prima giornata di Serie A, sabato pomeriggio al Tardini, e per gli analisti SNAI il debutto di Maurizio Sarri (che però non sarà in panchina) si apre con l’1,30 offerto per il «2» dei bianconeri. I gialloblù ripartono invece dal 3-3 conquistato in rimonta allo Stadium lo scorso febbraio; un altro pareggio, magari approfittando degli ingranaggi ancora poco rodati della nuova Juve, pagherebbe 5,25, quasi proibitiva invece la quota sull’«1», dato a 10. Nelle scommesse sui marcatori il punto di riferimento fisso è sempre Cristiano Ronaldo, primo in lista a 1,75, ma per gli analisti hanno buone possibilità anche Paulo Dybala e Gonzalo Higuain (la cui permanenza rimane incerta) che si candidano a 2,25. Dalla parte opposta il pericolo numero uno rimane Gervinho, autore di una doppietta nel pareggio di sei mesi fa e ora a 4,00.

Viola da Over con gli azzurri – Debutto in trasferta anche per il Napoli, primo avversario della Juve nella corsa scudetto (a 5,50 contro l’1,50 dei bianconeri) che pure parte con un buon margine di vantaggio sulla Fiorentina. Il blitz al Franchi (dove però gli azzurri non vincono da cinque anni) si gioca a 1,80, contro il 3,60 della «X» e il 4,75 dei viola. Franck Ribery, colpo di mercato della Fiorentina, si è detto non ancora pronto per l’impegno, ma è subito entrato nella lista dei potenziali marcatori, a quota 4,00 come Federico Chiesa. Tenedenza Over per l’incontro: una partita da almeno tre reti complessive viaggia a 1,70 contro il 2,05 dell’Under, mentre il Goal (entrambe le squadre a segno) vale 1,60.

Esordio morbido per Conte – Bisognerà attendere lunedì, invece, per vedere all’opera l’Inter firmata Conte, potenzialmente la “terza incomoda” per la caccia allo scudetto. Sulla carta nessun problema per i nerazzurri, dati a 1,23 da SNAI per il testa a testa a San Siro contro il Lecce (14,00). Tra le pretendenti all’Europa parte bene la Roma, data a 1,50 contro il Genoa, mentre il nuovo Milan di Giampaolo debutterà a 2,05 alla Dacia Arena contro l’Udinese (3,75). Esordio insidioso per la Lazio, che comunque è avanti a 2,15 in casa della Sampdoria (3,45) e si attendono conferme anche dall’Atalanta, che dopo l’exploit della scorsa stagione vola a 1,75 nella trasferta contro la Spal (5,00).

 

Commenta su Facebook