Con l’asso portoghese out e i bianconeri a un passo dal titolo la squadra di Allegri non raccoglie un consenso plebiscitario (47%) ma è comunque favorita, a 1,77 – Sul blitz milanista allo Stadium si punta invece a 5,00 – Napoli favoritissimo in casa contro il Genoa, ma se perde la Juve festeggia: il «2» vale 12.

 

Una Juventus senza Ronaldo e con il campionato quasi in tasca – lo scudetto potrebbe arrivare già domenica sera se il Napoli perdesse in casa contro il Genoa – è meno convincente di una Juventus con CR7 e affamata di vittorie. È questo il responso dei flussi di scommesse registrati dagli analisti SNAI, alla vigilia di Juventus-Milan, in calendario domani sera all’Allianz Stadium. Una giocata su tre (il 27%) è andata infatti sui rossoneri: a spingere il trend, probabilmente, è stata anche la prospettiva di un buon bottino, il «2» del Milan – che non può più sbagliare per non mettere a rischio il quarto posto – viaggia infatti a 5,00. Si sale a 3,50 per il pareggio, mentre la Juve gioca da favorita a 1,77 e ha raccolto comunque la maggioranza delle preferenze, il 45%. Nel caso, si tratterebbe dell’ottavo successo di fila dei bianconeri sul Milan. La sfida di domani avrebbe potuto mettere in scena il duello gol tra Cristiano Ronaldo e Krzysztof Piatek, in lizza per il titolo di capocannoniere, ma con il portoghese ai box per infortunio  bisognerà “accontentarsi” del confronto Kean-Piatek: il bomber bianconero ha il piede caldissimo (4 reti nelle ultime tre giocate) ed è dato a 2,50, quello polacco è tornato a segnare nel turno infrasettimanale e vale 3,00.

 

Napoli da Over – La possibilità di una Juve già scudettata alla 31ª giornata, però, non è molto alta. Si diceva prima che oltre a vincere i bianconeri devono sperare in un ko del Napoli in casa contro il Genoa. Sugli azzurri, favoriti a 1,28, si registra la quota più bassa del turno, mentre si sale già a 5,50. Attenzione però ai rossoblu: l’ultimo successo in campionato è arrivato tre partite fa, proprio contro la capolista: il blitz rossoblu al San Paolo, che manca dal 2009, vale 12 volte la scommessa. La squadra di Prandelli non è messa benissimo in difesa (48 le reti subite, più di 1,5 a partita) gli azzurri invece hanno un’ottima media offensiva (57 gol segnati, 1,9 a incontro): una vittoria del Napoli abbinata al segno Over (quindi con almeno tre reti nella gara) è valutata 1,40.

 

A San Siro quote sul filo – Poco più giù in classifica si gioca invece uno scontro cruciale in zona Champions: l’Inter, rilanciata dal rientro di Icardi, ospita l’Atalanta, che con quattro vittorie nelle ultime cinque partite è a solo un punto dal quarto posto. La forbice delle quote è stretta: Spalletti avanti a 2,10, a 3,50 pareggio e «2». Per la Lazio, inaspettatamente ko contro la Spal, l’occasione di ripartire è buona: i biancocelesti sono a 1,35 in casa contro il Sassuolo, segno «X» a 5,25 e colpo neroverde a 8,00.