Dopo aver toccato il settimo cielo, con la vittoria di Charles Leclerc a Monza, la Ferrari torna con i piedi per terra. La prossima tappa del mondiale di Formula 1 è il Gp di Singapore: il circuito cittadino di Marina Bay, con curve lente e strettoie che rendono i sorpassi quasi impossibili, penalizza la Rossa, che soffre sui tracciati più “guidati” e meno veloci.

Tant’è che nelle quote SNAI sul week end di gara le Ferrari sono la terza forza in campo, dopo Mercedes e Red Bull. Leclerc e Vettel seguono a distanza Lewis Hamilton che è il favorito numero uno sia in qualifica, sia in gara: in entrambi i casi la valutazione sul pilota inglese è pari a 2,25.

Verstappen a un soffio – Lo insidia da vicino Max Verstappen della Red Bull, pure alla guida di una monoposto con un vantaggio teorico sui tracciati lenti, dato a 2,50 nelle scommesse sulla pole position e a 3,00 in quelle sulla vittoria in gara. A confermare che il duello sarà di nuovo tra loro due – proprio come in Ungheria, altro tracciato “lento” – anche le quote sull’accoppiata dei primi arrivati: il duo Hamilton-Verstappen è il più probabile a 2,50 e, inoltre, l’inglese e l’olandese condividono la quota per il giro veloce, 3,50 secondo SNAI. E le Ferrari? Più indietro, si diceva: Leclerc è a 7,50 per il terzo successo di fila. Ancora più giù Sebastian Vettel, che, secondo molti, si gioca il futuro in Ferrari in questa gara: il trionfo del tedesco vale 12,00, ha più chance di lui l’esordiente Alexander Albon, passato dalla Toro Rosso alla Red Bull a stagione in corso e dato a 10.

Riscatto Raikkonen a 3,25 – A caccia di riscatto anche Kimi Raikkonen, dopo due Gp da dimenticare – un 16° e un 15° posto a Spa e Monza – vuole tornare davanti ai suoi diretti concorrenti: il pilota dell’Alfa Romeo classificato tra i primi sei è una scommessa da 3,25, si sale invece a 7,50 per il suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi.

Commenta su Facebook