Dopo il flop in Australia le Rosse provano a tornare in alto, ma dovranno fare i conti con la Mercedes: Hamilton è favorito a 2,50 –  Vettel è a 3,50, come Bottas, in trionfo nella prima gara. Leclerc a 10.

 

Il Gp del Bahrain, secondo appuntamento del mondiale di Formula 1, sarà il vero banco di prova per la Ferrari, velocissima nei test di Barcellona, lenta e impacciata in Australia, dove ha mancato il podio e preso un minuto di distacco dalla Mercedes, complice un tracciato poco “ortodosso”, a metà tra un circuito tradizionale e uno cittadino. Su quello di Manama, invece, Sebastian Vettel ha buoni ricordi: due vittorie di fila e quattro complessive che lo tengono vicino a Lewis Hamilton nelle valutazioni degli analisti SNAI. Il pilota della Ferrari è dato a 3,50, l’inglese – secondo a Melbourne, dove però ha corso con il fondo della monoposto danneggiato – conduce i giochi a 2,50, mentre scende a 2,25 la quota sulla sua pole position, che sarebbe la seconda di fila.

 

Bottas in agguato – Dopo una stagione deludente Valtteri Bottas, l’altro uomo della Mercedes, è tornato a far male, conquistando la vittoria in Australia, il suo bis pagherebbe 3,50. Atteso al riscatto anche Charles Leclerc, che ha chiuso al quinto posto due settimane fa ed è dato a 2,85 per il piazzamento sul podio. Vale invece 10,00 la sua vittoria, così come la doppietta Ferrari sul podio, con cui la Scuderia risponderebbe a quella delle Frecce d’Argento a Melbourne. A 8,00, infine, si punta sul primo posto di Max Verstappen, che con la Red Bull non ha sofferto il passaggio alla power unit Honda, arrivando terzo in Australia: per l’olandese un altro podio viaggia a 2,25.

 

Titolo, Leclerc scivola in quota – Il mezzo flop delle Ferrari all’esordio ha inevitabilmente avuto delle ripercussioni sulle quote per il titolo piloti, allargando il divario tra i due grandi favoriti. Lewis Hamilton ha rinforzato il suo primato, passando da 2,25 a 1,75. Percorso inverso, invece, per Sebastian Vettel che ha visto impennarsi la sua valutazione da 2,75 a 3,75. Riprende quota Valtteri Bottas, che passa a 6,50 e scavalca Charles Leclerc, scivolato da 5,50 a 10 dopo il quinto posto di Melbourne. A 10, infine, si punta anche su Max Verstappen.