Lo spettacolare Gran Premio dell’Emilia Romagna ha ribadito come la lotta per il titolo mondiale di Formula 1 sarà una questione tra due soli uomini: il campione in carica Lewis Hamilton e l’olandese Max Verstappen. Se il pilota della Red Bull ha trionfato a Imola, l’inglese della Mercedes è stato protagonista di una spettacolare rimonta, dopo un errore che lo ha fatto uscire di pista, fino al secondo gradino del podio. Un’impresa che non è passata inosservata agli specialisti di Sisal Matchpoint che vedono l’ottavo titolo del pilota britannico in quota a 1,80.

Ma Verstappen ormai tallona da vicino il fenomeno Hamilton: un secondo posto, in Bahrain, e una vittoria in Italia fanno sì che il figlio di Jos abbia lanciato definitivamente il guanto di sfida come ha dimostrato anche la partenza spettacolare di ieri: il primo mondiale portato a casa da Verstappen si gioca a 2,10. Dopo solo due gare tutto il resto della truppa appare lontanissimo. Valtteri Bottas, ieri uscito di scena dopo un pauroso impatto con George Russell, non sembra assolutamente in grado di competere con Hamilton e Verstappen nonostante guidi una Mercedes.

Il finlandese primo in classifica a fine anno è dato a 20. Ancora più alta la quota, 25, per la seconda guida della Red Bull, quel Sergio Perez che ha conquistato solo un quinto posto in due gare. Lontane, secondo i betting analyst di Sisal Matchpoint, anche le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Per i due piloti in rosso, nonostante gli evidenti progressi della vettura di Maranello, sarà complicato inserirsi nella lotta al vertice: la vittoria del monegasco nel mondiale piloti pagherebbe 50 volte la posta, quota che si raddoppia per il titolo dello spagnolo.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.