La truppa azzurra agli Internazionali d’Italia di tennis si è ridotta a soli due elementi, Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego, dopo che ieri sera, al termine di due set molto intensi, Jannik Sinner si è inchinato a un immenso Rafa Nadal.

Da oggi con gli ottavi le tribune del Foro Italico ritrovano, seppure in minima parte, gli spettatori e i due italiani proveranno a infiammare il pubblico di casa nonostante due partite molto, molto complicate. Berrettini, alle 12, dovrà affrontare un importante esame di greco contro Stefanos Tsitsipas, attuale numero 5 del mondo. Il tennista di Atene, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, parte con i favori del pronostico e un suo approdo ai quarti di finale si gioca a 1,40 rispetto al 3,00 con cui è quotato il romano.

I due giovani Top Ten si sono incrociati tre volte, sempre sul veloce e Tsitsipas ne è sempre uscito vincitore sebbene lo scorso gennaio, a Melbourne, la gara non si disputò perché Berrettini dovette rinunciare per infortunio. Si prospetta una gara dura, intesa dove non è esclusa la presenza del tie-break nel primo set come accaduto nei precedenti incroci: la vittoria di Berrettini per 7-6, nel primo parziale, è data a 5,50, quella del greco a 4,40. Un battaglia del genere potrebbe concludersi al terzo e decisivo set: il successo dell’ellenico per 2-1 è in quota a 3,80, quello del beniamino di casa pagherebbe 6 volte la posta.

Il programma degli ottavi verrà chiuso da Lorenzo Sonego e Dominic Thiem, numero 4 dell’ATP e uno dei giocatori più solidi sulla terra. Tra i due giocatori c’è un solo precedente, nel 2019 sulla terra di Kitzbuhel, dove l’austriaco si impose in due set. Thiem parte avanti, secondo i betting analyst di Sisal Matchpoint, tanto che vederlo tra i migliori otto del torneo si gioca a 1,28 contro il 3,70 dell’azzurro. L’austriaco proverà a chiudere subito i giochi non dando chance a Sonego: il 2-0 per Thiem, come a Kitzbuhel due anni fa, è dato a 1,78 mentre lo stesso punteggio per il tennista di Torino è in quota a 6,50.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.