Carlos Alcaraz è abituato a guardare sempre avanti e così, dopo la sconfitta ad Amburgo contro Lorenzo Musetti, si getta sulla terra rossa di Umag per confermare il titolo dello scorso anno. Il tennista spagnolo, salito al numero 5 della classifica ATP, è il grandissimo favorito sui campi croati per conquistare il quinto titolo stagionale. Gli esperti Sisal vedono il giovane fenomeno iberico nuovamente sul trono di Umag vista la quota di 1,75. Tra l’altro, quello del 2021, è stato il primo torneo ATP in carriera di Alcaraz.

Lo spagnolo però dovrà guardarsi bene dagli azzurri che si presentano in Croazia pronti a giocarsi le loro chance. A Umag, gli italiani hanno sempre ben figurato come dimostrano le sette finali complessive raggiunte: due vittorie, con Fognini e Cecchinato, a fronte di cinque sconfitte. Il primo avversario per Alcaraz è Jannik Sinner, numero 2 del tabellone, che vuole continuare a scalare la classifica mondiale. Il tennista di San Candido appare in ottima forma e punta deciso al successo finale, ipotesi che si gioca a 4,50.

Chi arriva sulle ali dell’entusiasmo della prima vittoria in carriera è Lorenzo Musetti che, dopo il trionfo ad Amburgo proprio contro Alcaraz, sogna di ripetersi. Il tennista toscano esordisce stasera, favoritissimo, contro lo sloveno Aljaz Bedene contro cui ha vinto l’unico precedente in carriera, lo scorso anno a Lione sempre sulla terra rossa. Musetti, per la gara di stasera, è dato vincente a 1,33 contro il 3,20 di Bedene con il risultato esatto di 2-0 come più probabile: quello in favore dell’azzurro si gioca a 1,90, quello per lo sloveno a 5,75. In caso di successo, Lorenzo avrebbe il derby con Marco Cecchinato nel prossimo turno. Tornando al torneo, Musetti vuole sfruttare il momento positivo per portarsi a casa il secondo titolo consecutivo: impresa non facile ma nelle corde dell’azzurro visto che il suo trionfo pagherebbe 12 volte la posta.

Articolo precedenteVincicasa, una segretaria vince una casa da 500mila euro
Articolo successivoADM. Cagliari: sequestrati tre apparecchi da gioco irregolari con doppia scheda