Pronostico piuttosto equilibrato per la sfida di Reggio Emilia: la Juve è favorita a 2,40, il Napoli insegue a 2,85. Tre i precedenti nella competizione, con due sconfitte bianconere, maturate in entrambi i casi con un tecnico appena arrivato: Maifredi nel 1990, Allegri nel 2014.

Una ha appena conosciuto la sconfitta più bruciante degli ultimi anni; l’altra viene da una pirotecnica goleada: Juve e Napoli si presentano alla Supercoppa di mercoledì sera, in programma al Mapei Stadium di Reggio Emilia, sull’onda di sensazioni e gradi di forma opposti. Le quote Stanleybet.it, quindi, pur riconoscendo alla Juventus il ruolo di favorita, non propongono un divario molto ampio tra le due squadre: la vittoria bianconera è a 2,40, il Napoli insegue a 2,85, mentre il pareggio alla fine dei tempi regolamentari è un’ipotesi da 3,45.

La sfida tra Juve e Napoli in Supercoppa è quasi un classico. Tre i precedenti, a partire dalla debacle (5-1) bianconera al San Paolo il 1° settembre del 1990. Il secondo incrocio andò in scena a Pechino nel 2012, con la Juve vittoriosa per 4-2 ai supplementari. Il terzo nel 2014: le due squadre si presentarono ai rigori e la spuntò il Napoli. Preoccupante la cabala per Pirlo: nelle due occasioni in cui è stata sconfitta, la Juventus aveva sempre un tecnico al primo anno in bianconero: nel 1990 era Maifredi, nel 2014 Allegri.

Si può scommettere anche sul testa a testa, cioè su chi alzerà la Coppa, a prescindere che la gara finisca o no al 90′. La Juve comanda a 1,73, ma la differenza è davvero esigua: il successo del Napoli è a 1,99.