Rossoneri leggermente avanti nel big match di San Siro. Per l’allenatore milanista sarebbe la prima vittoria in carriera contro il tecnico partenopeo. Dello scontro diretto può approfittare l’Inter, favoritissima nel testacoda con la Salernitana. Atalanta da «1» contro la Roma

Dopo aver ritrovato la vetta della classifica, i campioni d’Italia dell’Inter cercano domani, in casa della Salernitana, la sesta vittoria consecutiva, nel più classico dei testacoda. Per gli esperti di Stanleybet.it, i nerazzurri non dovrebbero avere grandi problemi: il colpo esterno vale 1,18 mentre sale a 6,80 l’ipotesi pareggio. Decisamente improbabile la vittoria interna dei campani, offerta a 13. Difficile anche che l’attacco dei padroni di casa, il peggiore del campionato e a secco da tre giornate, possa violare la difesa degli uomini di Inzaghi, la seconda della Serie A e imbattuta da quattro partite: in quota il No Goal a 1,64 prevale rispetto al Goal proposto a 2,08.

Nella giornata di sabato, l’Atalanta, distante solo tre punti dalla vetta, punta a rimanere nella scia scudetto, facendo risultato pieno nel match interno con la Roma. Il pronostico è nettamente favorevole alla Dea, in quota a 1,68 contro il 4,40 dei giallorossi e una «X» a 4,10. Come accaduto di frequente negli ultimi anni, anche in quest’occasione al Gewiss Stadium dovrebbe prevalere lo spettacolo, con l’Over a 1,52 molto più basso dell’Under, dato a 2,30. La Juventus, reduce dall’amaro pareggio di Venezia, cerca punti Champions al Dall’Ara. Il Bologna è avversario temibile, ma le quote sono a tinte bianconere: il «2» è a 1,86, mentre il successo interno rossoblù, che in questa sfida manca ormai da 23 anni, vale 4 volte la posta; leggermente più probabile un pareggio a 3,55. La sterilità offensiva di Morata e compagni, unita a una buona tenuta difensiva, potrebbero portare al settimo Under consecutivo, dato a 1,82, quasi alla pari con l’Over, proposto a 1,85.

Il programma della diciottesima giornata chiude con il big-match tra Milan e Napoli, due squadre in leggera flessione dopo una partenza sprint. Pioli non vuole mollare la presa dell’Inter e allo stesso tempo sfatare il tabù Spalletti, allenatore contro il quale non ha mai prevalso in carriera. Quella di domenica potrebbe essere l’occasione giusta: la vittoria rossonera è avanti in quota a 2,25. Il colpo partenopeo a San Siro si attesta a 3 mentre sale a 3,40 l’ipotesi pareggio. Dopo la rete a fil di sirena messa a segno a Udine, Ibra vuole tornare a segnare nello stadio di casa a oltre tre mesi dall’ultima firma del 12 settembre contro la Lazio. Il timbro dello svedese paga 1,75, mentre si gioca a 3,25 un gol di Lorenzo Insigne, alla ricerca del settimo centro personale contro il Milan per staccare Diego Armando Maradona in questa speciale classifica.