Calcio

Venerdì apre Inzaghi a San Siro contro l’Empoli già salvo: l’«1» a 1,13 è la quota più bassa dell’intera giornata di campionato. Domenica è attesa la risposta del Milan al Bentegodi: «2» a 1,77. Si chiude lunedì con Fiorentina-Roma: Italiano avanti su Mourinho

Il derby milanese per lo scudetto è arrivato alla terzultima tappa. Nel 36° turno di Serie A, al via con i due anticipi del venerdì che vedranno impegnate Inter e Juventus – poi in campo mercoledì 11 maggio nella finale di Coppa Italia –, la squadra di Simone Inzaghi ha la possibilità di tornare in testa per 48 ore e mettere pressione al Milan che giocherà invece domenica sera a Verona. A San Siro arriva un Empoli che ha già la sicurezza aritmetica di restare in A anche il prossimo anno: sulla lavagna Snai, la quota per il segno «1» è bassissima (1,13), con il pareggio e la vittoria dei toscani che hanno invece le offerte più alte dell’intera giornata di campionato, rispettivamente a 9,25 e 16. Quella della squadra di Andreazzoli è la seconda peggior difesa della Serie A: motivo per cui l’Over per il match delle 18.45 viaggia a 1,27, con l’Under a 3,50. Più stretta la forbice tra il Goal a 1,95 e il No Goal a 1,77.  

Pioli a Verona – L’attenzione si sposterà poi sul Bentegodi, dove domenica sera il Milan dovrà rispondere sul campo di un Verona che continua a fare punti e spera addirittura di riavvicinarsi a Fiorentina e Atalanta. Una marea rossonera è pronta a trascinare la squadra di Pioli, che giocherà quasi in casa: il «2» è a 1,77, con il pari a 3,85 e il colpo dei gialloblù di Tudor a 4,25. L’Over a 1,70 si fa preferire all’Under a 2,05, così come il Goal a 1,63 sembra più probabile del No Goal a 2,15. Al momento, il Milan resta la favorita numero uno per lo scudetto: il tricolore vale 1,65, con l’Inter a 2,25 e, staccatissime, il Napoli a 250 e la Juventus a 300 tenute in piedi dall’aritmetica. La Juventus, vincendo a Marassi contro il Genoa nell’altro anticipo di venerdì sera («2» a 1,87), salirebbe per qualche ora al terzo posto; sabato alle 15 parte favorito anche il Napoli, vittorioso a 2,00 sul Torino. 

L’altro derby – Sul fronte quinto posto, Lazio e Roma ripartono da una situazione di perfetta parità. I biancocelesti scenderanno in campo sabato sera all’Olimpico contro la Sampdoria: l’«1» a 1,45 sembra il risultato più probabile, con l’impresa dei blucerchiati a 6,25 (in mezzo il pareggio a 4,75). Sarà anche la sfida tra i due migliori cannonieri in attività della storia della Serie A: da una parte i 182 gol di Immobile, dall’altra i 180 di Quagliarella. Una rete del bomber della Lazio paga 1,80, una dell’attaccante della Samp 4,00. Lunedì sera sarà invece il turno della Roma, impegnata a Firenze dopo il ritorno delle semifinali di Conference League contro il Leicester: un impegno duro per la squadra di Mourinho, tanto che le quote Snai pendono dalla parte dei viola, a 2,45; per il «2» si sale a 2,85, con il pareggio ancora più su, a 3,35.  

Zona salvezza – Il campo centrale della lotta per non retrocedere sarà ancora l’Arechi di Salerno, dove domenica arriva il Cagliari dell’esordiente Agostini, che ha preso il posto di Mazzarri. Non un debutto facile per l’ex allenatore della Primavera: il successo della Salernitana è quotato 2,35, quello dei sardi vale 3 volte la posta. Esordio, ma in casa, per Soncin a Venezia: quote identiche per «1» e «2» rispetto a Salernitana-Cagliari, ma ribaltate, con il Bologna avanti.