Crescono le chance dell’ex di “Amici”, che si avvicina ai grandi favoriti. Cala Emma. Ranieri e Truppi per il Premio della Critica. Si gioca anche sul primo outfit del conduttore

Elisa e il duo Mahmood-Blanco sempre al comando, scende dal podio Emma, aumentano le chance di Achille Lauro: nel corso del week-end gli analisti Snai I hanno parzialmente modificato la griglia dei favoriti relativa al Festival di Sanremo, ormai alle porte. Elisa e Mahmood-Blanco rimangono appaiati a 4,50, mentre Sangiovanni e La Rappresentante di Lista, a 9,00, scavalcano Emma, passata in tre giorni da 8,00 a 10 e ora a pari quota con Achille Lauro, prima a 12. In fondo alla classifica resta la veterana Iva Zanicchi, a 75. Poche speranze anche per le regine dei tormentoni estivi, Ana Mena e Giusy Ferreri, appaiate a 50.

Elisa è ben piazzata, a 6,00, anche per quanto riguarda il Premio della Critica ma in questo caso a comandare è una “connection” tutta partenopea, formata da Massimo Ranieri e il cantautore Giovanni Truppi, entrambi dati a 3,00.

Amadeus, precedenti da papillon – Non solo cantanti, comunque. Snai si occupa anche della conduzione, con una scommessa speciale su Amadeus: all’entrata in scena indosserà papillon o cravatta? I precedenti degli ultimi due anni parlano chiaro in favore del papillon, che è infatti anche la prima scelta, a quota 1,25. Una virata a sorpresa sulla cravatta vale 4 volte la posta.

Un altro caso Morgan-Bugo? – Nel 2020 Morgan e Bugo furono squalificati durante un siparietto che rimane ancora oggi negli archivi del Festival. La possibilità di una nuova squalifica in questa edizione del Festival non è neanche tanto remota, a giudicare dalla quota, 2,75. Del resto, già nei giorni scorsi un “monumento” come Gianni Morandi ha rischiato grosso, dopo aver diffuso la sua canzone per errore sui social.

La forza del talent – Lo scorso anno vinsero, a sopresa, i Maneskin. La possibilità che a spuntarla anche stavolta sia un gruppo è a 3,00. Quanto alla provenienza, è piuttosto alta (quota 2,50) la probabilità che il vincitore venga dal mondo dei talent, così come successo in passato con i Maneskin, Emma, Marco Mengoni e il Volo.