A poco meno di due settimane dal termine della regular season in NBA, alcuni verdetti sono già stati emessi. Tre squadre, tra le venti le squadre che si contenderanno l’anello nel campionato di basket più bello del mondo,

hanno già staccato il biglietto per i playoff: Phoenix Suns, Memphis Grizzilies e Miami Heat. La franchigia dell’Arizona, miglior squadra della Lega, punta decisa a conquistare il primo titolo della sua storia. Un’ipotesi concreta tanto che gli esperti Sisal vedono i Suns favoriti per la conquista del titolo a 4,00. La formazione di Monty Williams, vicecampione in carica, detiene un primato che vorrebbe cancellare sin da questa stagione: Phoenix, infatti, in base alla percentuale vittorie-sconfitte, è la squadra più vincente della NBA a non aver mai conquistato il titolo.

Alle spalle di Booker e compagni ci sono sempre i Brooklyn Nets nonostante la loro travagliata stagione tra mercato e infortuni. La formazione di New York, attualmente ottava a Est, rimane una delle favorite per il titolo visto il roster di altissimo livello a disposizione di coach Nash. I Nets che si mettono l’anello al dito si gioca a 6,00. Il podio dei favoriti è dei Golden State Warriors i quali però devono fronteggiare l’infortunio del loro leader Steph Curry. Impresa non facile nonostante il fondamentale rientro di Klay Thompson dopo due anni. I Warriors nuovamente campioni dopo 4 stagioni sono offerti a 6,50.

La formazione che però appare al momento più in forma sono i Philadelphia 76ers che vogliono riportare il titolo nella Città dell’Amore Fraterno dopo 39 anni. Allora, con Doctor J e Maurice Cheeks in squadra, ai 76ers mancava un centro di peso che trovarono in Moses Malone. Stavolta è accaduto il contrario: Doc Rivers ha a disposizione forse il miglior centro della Lega, Joel Embiid, e gli mancava la spalla ideale. L’arrivo di James Harden ha lanciato definitivamente Philadelphia tra le candidate al titolo NBA: ripetere le gesta di Doctor J e Moses Malone pagherebbe 9 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.