La stagione dell’Italia si chiude domani sera al Borussia Park dove gli Azzurri sfidano la Germania nel quarto appuntamento di Nations League. La formazione di Mancini guida il Gruppo 3 e punta decisa a chiudere in testa prima della sosta estiva anche se i padroni di casa partono nettamente favoriti. La Germania, secondo gli esperti Sisal, è data vincente a 1,72 contro il 4,75 del blitz dell’Italia mentre si scende fino a 3,75 per il pareggio. Da notare come finora i tedeschi abbiano racimolato tre pareggi in altrettante gare. Pochissime le reti messe a segno da entrambe le squadre tanto che l’Under, a 1,85, è ipotesi molto concreta. Quattro degli ultimi sette confronti diretti sono terminati 1-1: lo stesso risultato esatto domani sera è in quota a 7,50. Attenzione poi alle deviazioni fortuite che possono diventare determinanti come accaduto a Mancini contro l’Ungheria: un autogol nel corso della sfida pagherebbe 9 volte la posta.

Flick si augura che i suoi attaccanti possano sbloccarsi contro gli avversari storici a partire da Timo Werner la cui rete è offerta a 2,75. Il CT della Germania conosce molto bene sia Gnabry che Sanè per averli allenati al Bayern Monaco: il gol di uno dei due esterni è dato a 3,00. Flick inoltre spera che l’aria di casa faccia bene a

Jonas Hofmann, esterno del Borussia Mönchengladbach, per cercare il terzo gol consecutivo in Nations League, ipotesi in quota a 4,50. Roberto Mancini, che deve fare a meno di molti uomini del reparto offensivo, si affida ai giovani: il primo sigillo con l’Italia per Gianluca Scamacca si gioca a 4,50 mentre un altro assist di Wilfried Gnonto pagherebbe 6 volte la posta. Anche Giacomo Raspadori proverà a prendersi la scena: una gara con gol e assist del folletto del Sassuolo è data a 22.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.