Dopo due stop forzati, Marc Márquez torna in sella alla Honda numero 93 nella “sua” Austin. Il Cabroncito ricomincia così dal Texas dove, domenica sera, andrà in scena il Gran Premio delle Americhe, quarta tappa del mondiale 2022 di MotoGP. I tornanti del circuito statunitense sono praticamente il salotto di casa per Marquez che, in otto edizioni, ha centrato sette pole e sette vittorie. Normale quindi che gli esperti Sisal lo indichino come grandissimo favorito tanto che l’ottava perla ad Austin si gioca a 2,00.

Vuole stupire, partendo dalle retrovie almeno alla vigilia della gara, Pecco Bagnaia. L’alfiere della Ducati ufficiale sta cercando di risalire la china trovando il giusto feeling con la Rossa a due ruote di Borgo Panigale per provare a rompere il ghiaccio e portare a casa la prima vittoria dell’anno. Vincere il Gran Premio delle Americhe, come accaduto nel 2018 ma in Moto2, è in quota a 7,50.

Il resto del gruppo si ritrova ad inseguire. Álex Rins, unico ad aver interrotto il dominio di Marquez su questo tracciato nella classe regina nel 2019, è molto regolare con la Suzuki tanto che la sua vittoria è data a 9,00. Invece sia Aleix Espargaró che Enea Bastianini sono in doppia cifra: il numero 41 dell’Aprilia, trionfatore in Argentina, si gioca a 12 mentre la vittoria della Bestia, primo sotto la bandiera a scacchi in Qatar con la Ducati del team Gresini, pagherebbe 16 volte la posta.