A Buriram, Pecco cerca il riscatto dopo la delusione in Giappone: il torinese parte in cima alla lavagna, subito dietro l’australiano reduce dal successo di Motegi. Più attardato Quartararo, che resta però il principale indiziato al titolo mondiale 

La caduta di Motegi è alle spalle, Francesco “Pecco” Bagnaia, nel GP di Thailandia che si corre domenica sul circuito di Buriram, è pronto a riprendere la rincorsa alla vetta della classifica del Motomondiale. Nel quartultimo appuntamento della stagione – il primo dei tre del mese di ottobre, che precede Australia e Malesia – il pilota torinese proverà ad accorciare le distanze dal campione in carica Fabio Quartararo, a +18 in classifica (219 punti a 201) ma in un momento tutt’altro che brillante della sua stagione. Le quote Snai per la gara danno Bagnaia ancora favorito a 2,75, poi il vuoto, visto che in seconda posizione sulla lavagna c’è a 5,50 l’australiano Jack Miller, reduce da un grande weekend in Giappone. Terzo Marc Marquez a 6,50, con il 7,50 associato a Quartararo (al pari di Bastianini e Aleix Espargaró) che è la testimonianza del periodo negativo che sta vivendo il francese.  

Pole position – Bagnaia è avanti anche nelle quote per la pole position, a 3,50 ma in compagnia dell’australiano Miller; nella lavagna delle qualifiche, seguono Marquez a 5,50, Quartararo e Aleix Espargaró a 7,50.  

Titolo mondiale – Testa a testa, infine, nelle quote antepost per il titolo: Quartararo, che a metà campionato sembrava sicurissimo di confermarsi campione, resta in cima a 1,75, ma sulla lavagna Snai Bagnaia è lì a un passo. L’azzurro campione del mondo ora si gioca a 2,00, con Aleix Espargaró staccatissimo a 12. 

Articolo precedenteADM, Bilancio d’esercizio 2021: raccolta giochi a quota 110,88 miliardi (+25,5%), la spesa raggiunge i 15,42 miliardi (+17,95%)
Articolo successivoFinlandia, via libera da Commissione Europea a pdl che modifica legge su lotterie