“Se Mancini mi convocasse in Nazionale, inizierei a camminare a piedi adesso dalla Turchia per rispondere alla chiamata”. Parole forti quelle pronunciate da Mario Balotelli il quale, a 31 anni, sta provando a mettere in crisi il CT dell’Italia in vista del Mondiale in Qatar. Gli Azzurri dovranno prima riuscire a superare l’ostacolo dei playoff a marzo per poi dedicarsi alla rassegna iridata ma la formazione campione d’Europa in carica ha, al momento, un problema in fase offensiva. Se si esclude la goleada alla Cenerentola Lituania, l’Italia nelle ultime sette uscite ha segnato la miseria di 4 gol: un bilancio davvero magro che ha infatti costretto Chiellini e compagni a dover intraprendere la strada più complessa per arrivare al Mondiale. Senza Immobile, il resto del reparto offensivo italiano non ha brillato: Belotti, Raspadori, Scamacca, oltre ai vari Insigne, Chiesa e Berardi non hanno dato la scossa e così Mancini inizia a guardarsi intorno. Se Lorenzo Lucca potrebbe essere la novità più intrigante, Mario Balotelli rappresenta l’usato sicuro che con la maglia della Nazionale ha realizzato 14 gol in 36 presenze. SuperMario attualmente gioca in Turchia all’Adana Demirspor di Vincenzo Montella dove ha segnato 5 reti in 12 gare giocate. L’ex attaccante, tra le altre, di Inter e Milan non indossa la maglia azzurra da 3 anni e poterla rimettere in Qatar, qualora la Nazionale si qualificasse, sarebbe, per lui, una rivincita enorme. Il CT Mancini ci sta pensando e chissà che non possa tirar fuori la carta a sorpresa. Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint l’ipotesi è affascinante e non impossibile tanto che vedere Balotelli convocato per il Mondiale in Qatar pagherebbe 5 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.