I numeri, per il momento, sono tutti dalla parte dell’Olandese Volante Max Verstappen. Il fenomeno della Red Bull, nelle prime 8 gare del mondiale di Formula 1, ha messo insieme tre pole position, tre giri veloci e quattro successi che lo hanno lanciato in testa alla classifica iridata. Normale quindi che il figlio di Jos sia il grandissimo favorito, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, nel Gran Premio d’Austria in programma domenica al Red Bull Ring. Sul circuito di casa, dove ha già trionfato in tre occasioni complessive compreso il GP di Stiria di domenica scorsa, Verstappen è in fuga per centrare il quinto sigillo stagionale vista la quota di 1,60. Inoltre, in caso di vittoria, l’olandese raggiungerebbe Alain Prost come pilota più vincente di sempre nel Gran Premio d’Austria.

Sulla scia del numero 33 della Red Bull c’è il campione del mondo Lewis Hamilton nell’insolito ruolo di inseguitore. L’inglese sta faticando molto con la sua Mercedes a tenere il passo della vettura austriaca e da quattro gare manca l’appuntamento con la vittoria: l’ultima volta che ciò è accaduto, all’interno della stessa stagione, fu nel 2016 e Hamilton finì la stagione secondo alle spalle di Nico Rosberg. Numeri contrari, al momento, al dominatore del Circus nell’ultimo lustro ma Hamilton lotterà sicuramente fino alla fine prima di alzare bandiera bianca. Il campione del mondo primo sotto la bandiera a scacchi sul tracciato dei grandi rivali si gioca a 3,00.

Tutto il resto della truppa guarda i due pretendenti al titolo anche nel Gran Premio d’Austria. I compagni di squadra di Verstappen e Hamilton, Sergio Perez e Valtteri Bottas, proveranno a inserirsi per cercare di sfruttare eventuali errori dei loro capisquadra. Se il messicano, in questa stagione, ha trionfato a Baku, il finlandese non assapora il successo dal Gran Premio di Russia dello scorso settembre: la vittoria di uno dei due, al Red Bull Ring, pagherebbe 10 volte la posta.

Lontane, lontanissime le Ferrari. Dopo la débâcle al Gran Premio di Francia e i doppiaggi subiti domenica scorsa, le Rosse proveranno a rialzare la testa anche se sono lontanissime dalla vittoria che manca ormai dal 1 settembre 2019. Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint sia Charles Leclerc che Carlos Sainz dovranno ancora rimandare l’appuntamento con il gradino più alto del podio visto che il successo del monegasco è in quota a 50 mentre quello dello spagnolo pagherebbe 66 volte la posta.