La lotta per il Mondiale di Formula 1 si fa sempre più intensa tra Lewis Hamilton, nuovamente leader della classifica, e Max Verstappen, staccato di appena due punti. Il Circus vola a Istanbul dove domenica è in programma il Gran Premio di Turchia, sedicesima prova dell’anno. Il numero 33 della Red Bull è il grande favorito sui tornanti del circuito turco tanto che il suo successo, l’ottavo stagionale, è offerto a 1,85. Verstappen correrà, come la gran parte dei piloti, solo per la seconda volta a Istanbul visto che il Gran Premio è tornato nel Mondiale solo la scorsa stagione dopo ben dieci anni di stop. Chi conosce invece molto bene la pista sul Bosforo è Lewis Hamilton, uno dei tre piloti, insieme a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, ad averci corso prima della lunga pausa.

Il campione del mondo inglese, che qui ha trionfato nel 2010 e poi la scorsa stagione: proprio il successo del 2020 ha regalato a Hamilton il settimo titolo mondiale che gli ha permesso di eguagliare Michael Schumacher. Il numero 44 della Mercedes, dopo il trionfo in Russia, vuole proseguire sulla strada intrapresa per allungare in classifica su Verstappen: la terza vittoria a Istanbul del fenomeno britannico è offerta a 2,50. Sempre in terza posizione, ma già in doppia cifra, si posiziona Valtteri Bottas con l’altra Stella d’Argento. Il finlandese, terzo anche della classifica iridata, vorrebbe interrompere un digiuno lungo un anno ma l’impresa non appare delle più semplici. Inoltre Bottas, la scorsa stagione all’esordio in Turchia, chiuse la gara quindicesimo e doppiato dal compagno di squadra: vederlo scalare 14 posizioni e tagliare il traguardo davanti a tutti si gioca a 10.

Charles Leclerc e la sua Ferrari numero 16 sognano invece un pomeriggio di gloria ripensando a Felipe Massa. Il brasiliano, alla guida della Rossa, è il pilota più vincente della storia nel Gran Premio di Turchia avendo trionfato, ininterrottamente, dal 2006 al 2008. Il monegasco vuole riscattare la prestazione del 2020 dove fu chiuse al quattordicesimo posto un weekend da incubo. Leclerc sul gradino più alto del podio con una Ferrari, 13 anni dopo Felipe Massa, pagherebbe 20 volte la posta. Ancor più duro si prospetta il fine settimana di Carlos Sainz, terzo a Sochi nell’ultima gara. Al pilota spagnolo verrà cambiato il motore e così lui e la Rossa numero 55 partiranno dal fondo della griglia. La rimonta vincente dello spagnolo si gioca a 50.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.