Inglesi favoriti nel testa a testa per il titolo, ma la forbice è davvero stretta: 1,85 contro 1,95. Probabile una «X» che prolunga la sfida – Chiesa, “grimaldello” azzurro: un altro gol che sblocca il risultato si gioca a 8,75 – Man of the Match: si candida ancora l’esterno della Juve, alla pari con Kane.

Quella di domenica a Wembley sarà una sfida tesa, da giocare sul filo dell’equilibrio, nella quale un gol potrebbe rivelarsi un macigno pesantissimo sulle sorti del match. Questo il profilo di Italia-Inghilterra, finale di Euro 2020, secondo gli analisti SNAI, che concedono agli inglesi (sostanzialmente padroni di casa) un leggero favore sugli azzurri. Nel testa a testa per il titolo, la prima affermazione dei bianchi nella storia degli europei è data a 1,85, l’Italia segue a ruota, a 1,95. In questa edizione degli europei, ben 7 partite sulle 14 giocate a eliminazione diretta sono approdate ai supplementari. Un epilogo piuttosto probabile anche per quanto riguarda la finale, visto che il segno «X» nei tempi regolamentari è dato a 3,00, quota piuttosto modesta, mentre la vittoria inglese prima degli extra time è data a 2,70 e quella italiana a 2,90.

Over alle stelle – Gli apparati difensivi delle due finaliste si sono dimostrati fin qui più che affidabili, e inoltre tre delle ultime quattro finali europee si sono concluse con un solo gol (nel 2016 arrivato peraltro ai supplementari). Ecco perché l’Under su SNAI piomba a 1,50, mentre l’Over si alza fino a 2,45. Tra gli esiti più probabili, un’altra vittoria “minima”: lo 0-1 inglese è a 7,25, l’1-0 azzurro si gioca a 7,50. Occhio anche allo 0-0, a 7,00.

Pericolo Sterling – Chi sarà, eventualmente, capace di sbloccare un match così equilibrato? Gli indizi ricadono com’era prevedibile su Sterling, che finora ha aperto le marcature per l’Inghilterra ben tre volte ed è dato a 7,75. Candidato credibile, a 8,75, anche Federico Chiesa, autore delle due reti che hanno inaugurato il tabellino contro Austria e Spagna. Il primo gol della gara, però, potrebbe anche arrivare su rigore, nell’auspicio che non abbia contorni nebulosi come quello assegnato all’Inghilterra in semifinale: la soluzione dal dischetto, per una delle due squadre, vale 10 volte la posta.

Man of the Match, c’è anche Jorginho – Chiesa e Kane, secondo gli esperti di SNAI, sono i giocatori più vicini alla nomina di “Man of the Match”. Entrambi si giocano a 6,00, seguiti da Jorginho (7,00), Sterling (7,00), Insigne (8,00) e Donnarumma (8,00).