L’Italia vola a Wembley per gli ottavi di finale di Euro 2020 ma, come ammesso dallo stesso CT Mancini, la speranza è di tornarci più avanti magari proprio il prossimo 11 luglio, giorno della finale. Gli Azzurri però devono fare un passo alla volta e così, nel primo turno a eliminazione diretta, c’è l’Austria, seconda nel Gruppo C alle spalle dell’Olanda. L’Italia non dovrebbe avere problemi, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, ad approdare ai quarti in programma venerdì 2 luglio a Monaco di Baviera: gli Azzurri, infatti, sono favoriti a 1,50 rispetto al 7,50 dell’Austria con il pareggio dato a 4,00.

Insigne e compagni sono avanti anche nel passaggio del turno, 1,25, contro il 4,75 dei bianchi di Foda. Totale fiducia nella Nazionale è riposta anche dai giocatori tanto che il 99% vede l’Italia ai quarti di finale. Difficile che la sfida venga decisa ai rigori, ipotesi che si gioca a 7,25. Nelle sei partite complessive disputate nei gironi, Italia e Austria hanno fatto registrare cinque No Goal: normale quindi che, essendo in quota a 1,62, si faccia preferire al Goal, dato a 2,20. L’1-0 per gli Azzurri, uscito già in tre occasioni nelle competizioni ufficiali contro gli Austriaci diventa così il risultato esatto più probabile essendo in quota a 5,50. La posta in palio sarà molto alta e non mancheranno le situazioni difficili anche per la terna arbitrali e non è da escludere una consultazione al VAR, data a 4,50.

Dopo la sfida con il Galles, Mancini dovrebbe riproporre i titolari delle prime due partite con l’eccezione di Verratti che potrebbe trovar posto dal primo minuto. Gli occhi di tutti saranno quindi tridente Immobile-Insigne-Berardi che si trova a occhi chiusi. Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, il numero 17 della Nazionale è il maggior indiziato ad aprire le marcature contro l’Austria, un suo gol che sblocca la gara si gioca a 5,00, mentre sia Berardi, dato a 3,50, che Insigne, vicinissimo a 3,75, sono senza rivali tra gli assist man. Sono sempre il capitano del Napoli e quello della Lazio, come ai tempi del Pescara di Zeman, la Supercoppia da temere: un passaggio vincente di Insigne per il gol di Immobile pagherebbe 9 volte la posta.

Sul fronte austriaco bisogna guardarsi soprattutto dalla punta dello Stoccarda, Sasa Kalajdzic, 16 gol e 6 assist in Bundesliga quest’anno. Dotato di un mancino molto temibile, il numero 25 dell’Austria sogna di sbloccarsi proprio contro l’Italia e diventare il primo a segnare a Donnarumma dopo 11 clean sheet consecutivi: la sua rete sabato sera a Wembley si gioca a 5,00. Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.