La Champions League per provare a cancellare le delusioni della Serie A. L’Inter ospita a San Siro, domani sera, il Barcellona in una sfida da dentro o fuori in Europa. I nerazzurri, una sola vittoria in campionato nelle ultime 4 uscite, sono costretti a inseguire i catalani, favoriti a 1,80 per gli esperti Sisal, rispetto al 4,25 dei padroni di casa mentre si scende a 3,75 per il pareggio. La formazione di Inzaghi, nella sua storia, ha battuto solo due volte i blaugrana e l’ultima fu la storica semifinale del 2010 quando la gara terminò 3-1 per nerazzurri. Lo stesso risultato esatto, domani, pagherebbe 36 volte la posta mentre il medesimo punteggio ma in favore degli spagnoli è in quota a 14. Partendo da questo dato storico, e dalla predilezione offensiva delle due squadre, la Combo Goal + Over 3,5, offerta a 2,70, è nelle corde della sfida. Dodici gol e due assist nelle prime nove partite in maglia Barcellona. Robert Lewandowski è diventato subito il leader offensivo di Xavi e punta a far male anche alla difesa dell’Inter: il bomber polacco, primo marcatore, si gioca a 4,15. I nerazzurri si aggrappano a Edin Dzeko, giustiziere dei catalani quando indossava la maglia della Roma, la cui rete è in quota a 4,00.

Il Napoli, al contrario, sta vivendo un periodo magico. Primo in campionato e in Champions League, gli azzurri sognano di chiudere il girone d’andata in Europa con la terza vittoria consecutiva. La sfida all’Amsterdam Arena contro l’Ajax si preannuncia in salita, secondo gli esperti Sisal, poiché i Lancieri sono dati vincenti a 2,20 rispetto al 3,00 degli ospiti con il pareggio offerto a 3,75. Complessivamente Napoli e Ajax, in questa edizione della Champions League, hanno fatto registrare quattro Over in altrettante gare: il quinto stagionale si gioca a 1,57. Non è da escludere poi un rigore, in quota a 2,75, mentre un Ribaltone, dato a 6,00, appare più difficile. Steven Bergwijn, finora, è stato l’uomo in più di Schreuder. L’ala olandese è andata finora a segno otto volte con la nona perla offerta a 2,75. Stessa quota per Giovanni Simeone, in gol sia in Serie A che in Europa: dopo aver fatto male al Liverpool, il Cholito punta un’altra formazione biancorossa.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.

Articolo precedenteLotta alle corse clandestine di cavalli, Troiano (Lav): “Adottare stesse tecniche investigative che si usano per contrastare criminalità organizzata”
Articolo successivoIl mercato del gioco d’azzardo mondiale in recupero nel secondo trimestre 2022, ma ancora lontano dai livelli pre-Covid