Sono partite in 79, qualificazioni comprese, a caccia della Champions League e ora solo otto squadre si contenderanno il titolo di Campione d’Europa. Tutti i maggiori tornei continentali hanno almeno una rappresentante nei quarti di finale: tutti tranne uno, l’Italia. Inter, ai gironi, Juventus, Lazio e Atalanta agli ottavi certificano il declino della nostra Serie A a livello europeo dove non celebriamo un trofeo da ben 11 anni.

Tra le magnifiche otto, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, è il Manchester City la grande favorita per alzare ad Istanbul la Champions League visto che il suo successo si gioca a 3,50. Pep Guardiola, che non vince la competizione da 10 stagioni, sa che tra lui e il primo trionfo europeo dei Citizens ci sono i campioni in carica del Bayern Monaco. I tedeschi, che hanno eliminato la Lazio negli ottavi di finale, puntano al bis e, ora che hanno recuperato quasi tutti i titolari, sanno che l’impresa, in quota a 4,50, è possibile. Terzo incomodo, dopo la finale persa lo scorso anno, è il PSG di Mbappè e Neymar. I parigini, che potrebbero recuperare il fenomeno brasiliano in questa settimana, chiudono il podio dei favoriti visto che il loro successo si gioca a 6,00.

Sorteggio permettendo, è proprio la sfida tra City e Bayern la finale più probabile per i betting analyst di Sisal Matchpoint con una quota di 7,50 mentre la rivincita della passata stagione tra gli uomini di Flick e la formazione transalpina pagherebbe 12 volte la posta. La finale più improbabile? Quella tra Borussia Dortmund e Porto data a 100. Se il titolo di capocannoniere della Champions è saldamente nelle mani di Haaland, quattro reti in più proprio della coppia del PSG, in quota a 1,40, è la combo tra il City campione e il norvegese re dei bomber a suscitare l’interesse dei quotisti a 5,00. Ma il numero 9 del Dortmund proverà a regalare quella Champions che, all’Induna Park, hanno visto solo una volta 24 anni fa: il club giallonero che fa l’en-plein in Europa, con titolo dei bomber e Coppa, pagherebbe 20 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.