Il ritorno alla vittoria dei nerazzurri proposto a 1,33

Cinque sconfitte in appena tredici turni di campionato e con un ritardo già di undici punti dal battistrada Napoli è un bilancio tutt’altro che esaltante per un’Inter, vicecampione d’Italia in carica, che ad inizio di stagione ambiva a ritentare la conquista di uno scudetto perso in malo modo lo scorso campionato a favore del Milan. Dopo il passo falso a Torino contro la Juventus domani sera alle 20:45 scenderà in campo per fare gli onori di casa ad un Bologna contro il quale il 28 aprile scorso perse lo scudetto al termine di una partita condizionata da una clamorosa papera del portiere Radu. Per i nerazzurri, dunque, all’indomani dello stop nel derby d’Italia, è vigilia di una partita diventata difficilissima per lo stress psicologico ed emotivo che rappresenterà.

La formazione milanese affronterà una squadra che è reduce da tre successi consecutivi rivitalizzata dalla cura dell’ex Thiago Motta che a metà settembre ha preso il posto in panchina del serbo Siniša Mihajlović. Il Bologna ha al proprio attivo sedici punti, otto in meno dall’Inter ma con un congruo vantaggio di dieci punti sulla zona retrocessione. Tra campionato e Coppa le due squadre nella loro storia calcistica si sono affrontate 173 volte con 83 successi nerazzurri e 51 dei rossoblù in grado di pareggiare 39 volte. Sono ben cinque anni che le due squadre però non pareggiano (dal lontano 19 settembre del 2017) durante i quali si sono registrate sei vittorie degli ospiti contro le tre dei padroni di casa. Lo scorso campionato tennistico fu il punteggio finale a Milano il 18 settembre scorso quando il direttore di gara fischiò il 6 a 1 finale, successo ribaltato nel recupero di aprile.

A leggere le quote proposte da BetFlag sulla sua lavagna è disco verde per i nerazzurri largamente favoriti e 1 popolare a 1,33, ben lontano dall’X a 5,60 e con il 2 particolarmente alto a 8,60. È il bolognese Marko Arnautovic, ex di turno in gol ad aprile scorso, il maggior indiziato degli ospiti a finire sul taccuino del direttore di gara nella lista dei marcatori con un gol che è bancato a 3,80. Tra i nerazzurri in testa ai probabili marcatori Lautaro Martinez e 1,92, Edin Dzeko, che ha all’attivo sette gol contro il Bologna, a 2,10, Henrikh Mkhitaryan a 2,68, Joaquin Correa a 2,77 e Nicolò Barella a 2,98.

Articolo precedenteFriuli, ddl Giunta modifica legge in materia di attività commerciali: normativa su ludopatia va inclusa tra gli ambiti d’insegnamento dei corsi professionali
Articolo successivoLega Scolastica Esports, trionfa il team FANTAM dell’Istituto Volta di Pescara