Il ducatista può riprendersi la testa della classifica: la sua vittoria è a 3,50. Poche chance per Valentino Rossi in quello che una volta era il suo tempio.

La MotoGP sbarca in Italia, ed è proprio un italiano il favorito per il Gran Premio fissato per questo weekend al Mugello. Francesco Bagnaia, secondo nella classifica piloti a un punto da Fabio Quartararo, è dato a 3,50 per la vittoria della gara di domenica dagli analisti di SNAI, leggermente avanti rispetto al francese e al compagno in Ducati Jack Miller, entrambi a 4,50. Più staccata un’altra accoppiata Ducati-Yamaha formata da Johann Zarco del team Pramac e Maverick Viñales, proposti a 7,50. Quanto fatto nelle ultime settimane, dopo un avvio disastroso, riporta in alto Franco Morbidelli, per cui un successo non è certo scontato, ma nemmeno impossibile: l’italo-brasiliano in cima al podio paga 10 volte la posta giocata. Più indietro, a 12, c’è Marc Marquez, che per la condizione non ancora ottimale viene considerato un outsider. Per Valentino Rossi si tratta di un’altra gara all’inseguimento della top 10, con la vittoria decisamente fuori portata e proposta a 20.

Marquez, pole a 15 – Sul giro secco difficilmente delude: così Fabio Quartararo insidia Bagnaia per la pole position più che per la gara, almeno secondo i pronostici. I due piloti, rispettivamente primo e secondo in graduatoria a un punto di distanza, si giocano entrambi a 3,50, mentre il vincitore degli ultimi due Gp Jack Miller è offerto a 5,50. Tris di piloti a 7,50: si tratta di Viñales, Zarco e Morbidelli, mentre Marc Marquez vede crescere la sua quota rispetto alla gara ed è a 15. La pole di Valentino Rossi paga 20 volte la posta.

Quartararo numero uno per il titolo – Fabio Quartararo rimane il favorito per la vittoria finale su SNAI, nonostante le ultime due vittorie portino la firma della Ducati di Jack Miller. L’antagonista principale non è l’australiano, ma il suo compagno di squadra Bagnaia a 3,50, mentre Miller al momento è proposto a 4,50. Rimane bassa la quota di Marc Marquez, da cui ci si aspettano miglioramenti costanti: per lui la vittoria finale è vista a 6,50.