Su Stanleybet.it il successo verde-oro si abbassa fino a 1,16, l’impresa paraguaiana vale 15 volte la giocata. Messi e compagni nettamente avanti, a 1,55, malgrado gli avversari siano ancora imbattuti e abbiano fermato i brasiliani sullo 0-0. Colombia preferita al Cile, Uruguay meglio del Perù.

 

Brasile con le mani già sul trofeo: questo il pronostico alla vigilia dei quarti di finale della Copa America, che cominciano questa notte proprio con i padroni di casa in campo. Lo squadrone guidato da Tite, che nelle tre partite del girone ha riportato due vittorie e un pareggio e che non ha ancora incassato un gol, è strafavorito nel match contro il Paraguay, che nel girone ha avuto il merito di fermare l’Argentina sul pareggio: nelle quote Stanleybet.it il successo verde-oro plana bassissimo, fino a 1,16, il pareggio al 90′ vale 7,50, il colpo paraguaiano sale fino a 15. Più equilibrato, ma sempre netto, il pronostico di Venezuela-Argentina, in programma domani sera. Messi e compagni hanno sofferto più del previsto per strappare la qualificazione: dopo la sconfitta con la Colombia e il pareggio con il Paraguay, hanno risolto la pratica battendo il Qatar. Malgrado gli impacci, la vittoria che vale la semifinale è ritenuta dai trader molto probabile e collocata a 1,55. Il Venezuela, che è ancora imbattuto in questa Copa America è ha fermato sullo 0-0 il Brasile, è dato a 6,75, la «X» vale 3,75.

Domani notte sarà il turno della Colombia, una delle realtà finora più brillanti del torneo, con tre vittorie di fila e zero gol subiti. Dotata di valori tecnici molto alti (James Rodriguez, Zapata, Falcao, Muriel, Cuadrado…) la squadra di Queiroz è favorita con il Cile, 2,20 contro 3,50, mentre il pari è a 3,10.

Chiude i quarti di finale, sabato sera, Uruguay-Perù. Avanti la nazionale di Tabarez, a 1,60, lontani i peruviani a 6,00. La «X» è a 3,70.

 

La scommessa sul trionfo finale vede il Brasile solitario a 2,10. La seconda forza è l’Uruguay, a 5,50, preferito all’Argentina che naviga ora a 6,50. Seguono Colombia (7,00), Cile (10), Perù (35), Venezuela (50) e Paraguay (100).