Continua il sogno dell’Italia femminile al Mondiale di Francia. Le Azzurre della Bertolini, battendo la Cina, hanno eguagliato il miglior risultato di sempre conseguito ai Mondiali del 1991 e ora puntano a entrare nella storia, raggiungendo per la prima volta le semifinali.

L’avversaria da battere stavolta è l’Olanda, campione d’Europa in carica e imbattuta in questo Mondiale, con 4 vittorie su 4 gare. Anche se le Azzurre hanno già dimostrato di saper stupire, il compito non è dei più semplici: i bookmaker di Sisal Matchpoint favoriscono le orange a 2.15, il successo italiano nei 90 minuti è a 3.50, il pareggio si gioca a 3.30. Olanda avanti anche nella scommessa sul passaggio turno, a 1.62, la qualificazione in semifinale delle Azzurre è a 2.20. Più indecisi gli scommettitori, il 50% ha puntato sulle olandesi, ma il 38% crede nell’impresa italiana.

L’Olanda ha segnato finora 8 reti, con 6 marcatori diversi da ogni reparto. Un attacco da temere, occhio soprattutto a Miedema in gol a 2.55 e Martens, a 2.85. L’Italia risponde con la Girelli, in gol a 3.25, con la doppietta a 18.00 e il suo gol dal dischetto a 5.00. Probabile anche la rete della Bonansea, a 3.20, a 6.00 nel primo temo. Contro la Cina è entrata e ha messo subito la sua firma nel match, la Galli potrebbe nuovamente segnare partendo dalla panchina, opzione a 9.00.

Si punta anche su un gol nei minuti di recupero del secondo tempo, opzione a 6.00, mentre l’eventualità che il match si decida ai calci di rigore è a 5.50. Un rigore decisivo per le sorti dell’incontro dopo l’85esimo minuto? Si gioca a 6.00, mentre la Giuliani che para un penalty è a 9.00. Intanto continua a scendere la quota dell’Italia finalista, da 7.50 a 6.00, così come la vittoria che passa da 25.00 a 16.00. Ci credono gli scommettitori, dopo gli Stati Uniti con il 43%, la Nazionale italiana femminile è la più giocata per il trionfo finale, con il 35% delle puntate.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.