calcio

Con la fase ai gironi della Champions League pronta alla chiusura, occorre fare un resoconto del cammino delle formazioni italiane e straniere, per capire effettivamente quali sono le formazioni che sono prossime al passaggio.

 

Le due formazioni italiane che si prepareranno ad affrontare con maggior serietà l’ultima giornata di Champions League, la quale andrà a chiudere la fase dei gironi tra l’11 e il 12 dicembre 2018, sono Juventus e Roma.

 

I bianconeri, infatti, si presentano all’ultima giornata del girone contro gli svizzere dei Young Boys, sconfitti nella gara di andata per tre reti a zero. La squadra di Cristiano Ronaldo si prepara quindi ad aumentare il suo score positivo, con 15 potenziali punti complessivi nel girone e con un risultato totale pari a quattro vittorie e una sola sconfitta, almeno per ora, patita per mano degli inglesi del Manchester United. Un cammino quindi molto positivo per la formazione capolista del campionato italiano di calcio, che si appresta a concludere il girone nel migliore dei modi.

 

L’altra favorita nel passaggio del prossimo turno è la Roma che, seppur abbia affrontato un cammino differente, non dovrebbe riscontrare grosse difficoltà a qualificarsi. I giallo rossi saranno ospiti della formazione ceca del Viktoria Plzeň, sconfitta nella gara precedente per un totale di cinque reti a zero. La squadra della Roma potrà puntare sul passaggio del turno con un complessivo parziale di tre vittorie e due sconfitte, entrambe subire per mano del Real Madrid.

 

Ma le italiane che partecipano alla competizione dell’edizione 2018/2019 sono quattro e se due hanno ormai il passaggio assicurato, altre due dovranno invece fare attenzione a non compiere passi falsi. In questo caso si parla di Inter e Napoli, che non godono di una posizione tale da potersi permettere di giocare con troppa leggerezza.

 

Il Napoli, seppur conduca la classifica del girone C, ha solo un punto di differenza col PSG e tre col Liverpool, sua prossima sfidante e già sconfitta nella prima delle due gare regolamentari. Se da una parte la qualificazione del PSG sembra certa, grazie alla sfida semplice ma non scontata col Stella Rossa, per il Napoli si parla di una sfida contro un Liverpool che, in caso di vittoria, potrebbe superare secondo le graduatorie prese in considerazione, la formazione del Napoli.

 

Massima attenzione per gli azzurri che a una sola giornata della fase a gironi potrebbero trovarsi eliminati dalla competizione. Per ora il Napoli non a ancora assaporato il gusto della sconfitta, con tre pareggi e due vittorie.

 

Anche l’Inter dovrà giocare una partita ben precisa, dedicata al raggiungimento di un solo obiettivo, ovvero la vittoria. Questo poiché i nero azzurri sono a pari punti col Tottenham e con lo stesso numero di striscia di risultati, ovvero due vittorie, un pareggio e due sconfitte. Ad attendere la formazione italiana sarà il PSV, sconfitto per due reti a uno del club nero azzurro che, seppur fuori dalla competizione, potrebbe vendere cara la pelle e rendersi complesso da sconfiggere, mentre gli inglesi del Tottenham dovranno affrontare i leader della classifica del Barcellona.

 

Due squadre che potrebbero aggiungersi a quelle pronte a superare il turno oppure che si vedranno costrette a tornare a casa dopo un percorso non del tutto convincente. Dato il rischio, per gli amanti delle scommesse sportive, si consiglia di giocare utilizzando il Betflag bonus, un bonus benvenuto che consente di recuperare il 50% della giocata prematch se dovesse risultare perdente.

Non solo italiane

Ma non solo le italiane saranno impegnate nell’ultima giornata del girone di qualificazione di Champions League. Nel gruppo A Atletico Madrid e Borussia Dortmund sono matematicamente qualificate e lo stesso vale per il Barcellona, leader del girone B dove milita l’Inter. Nel girone C oltre al Napoli a giocarsi il passaggio al prossimo turno sono anche il PSG e il Liveropool, mentre lo Schalke 04 e il Porto avranno l’occasione di rilassarsi, visto che sono entrambe qualificate dalla scorsa giornata.

Commenta su Facebook