Nel posticipo di questa sera cerca il quarto risultato utile consecutivo per risalire in classifica

La tre giornate del primo turno infrasettimanale della serie A si concluderanno oggi con tre i posticipi Monza – Bologna, Frosinone – Fiorentina e Genoa – Roma. Quest’ultima appare la partita più interessante anche alla luce dei passi falsi fatti delle rivali nei giorni scorsi. A cominciare dalle sconfitte di Cagliari, Salernitana ed Udinese con i liguri pronti a provare un allungo conquistando punti da aggiungere ai quattro sinora all’attivo: una vittoria, un pareggio e tre sconfitte.  Cinque, invece, sono i punti in classifica dei giallorossi che aspirano a posizionarsi nella graduatoria su posizioni più nobili e approfittare della sconfitta dell’Inter per accorciare il distacco dalla vetta ed allungare a quattro la striscia dei risultati positivi dopo le due vittorie ed un pareggio conquistate tra serie A e Europa League.

Le due squadre si sono già sfidate in partite ufficiali con un bilancio a tinte giallorosse per le 59 vittorie conquistate a fronte delle 36 dei rossoblù che hanno pareggiato in 37 occasioni. Ancora più marcato il divario se ristretto alle sole gare della massima serie dove si affrontate 110 volte con 53 successi dei capitolini, 32 dei genoani e 25 pareggi. L’ultima volta che si sono incrociate al Ferraris nel novembre di due anni orsono corsara fu la Roma grazie alla doppietta di Felix Afena-Gyan realizzata negli ultimi quindici minuti di gioco. Sempre due gol di differenza nella penultima gara a sempre Genova l’8 novembre 2020 per l’1 – 3 finale con una tripletta di Mkhitaryan.

Per tornare alla partita di questa sera delle 20:45, il Genoa dovrà fare a meno dello squalificato Martin e Gilardino dovrebbe mandare in campo davanti alla porta: Martinez, i due centrali Bani e Dragusin con a destra De Winter e Vasquez sul versante opposto. L’ex Strootman presidierà il centrocampo con Retegui e Gudmundsson i due riferimenti in attacco.

Mourinho, di contro, riproporrà Llorente al centro della difesa davanti a Rui Patricio, ancora una volta riproposto tra i pali, Mancini terzino destro e N’Dicka a sinistra. Spazio ancora una volta in attacco per Lukaku che potrà contare anche sul sostegno di Dybala e Pellegrini. A centrocampo spazio Spinazzola sul versante sinistro e Kristensen a destra con al centro Cristante e Parades.

BetFlag banca sulla sua lavagna la Roma favorita ma 2 alto a 2,10, distante dall’1 del Genoa a 3,90  e con l’X che è offerto a 3,15. Lukaku, anche questa volta, è leader della speciale graduatoria sul probabile primo o ultimo marcatore della partita a 6,25, a seguire Dybala a 7,00, Belotti, El Shaarawy e Azmoun a 8,75, Retegui a 8,75 , Aouar a 9,50 e Pellegrini a 9,75.

Articolo precedenteScommesse MotoGP: Martín è l’uomo da battere nella Sprint di Motegi, ma Bagnaia parte favorito nella gara lunga. Il trionfo dell’italiano a 2,75 su Sisal
Articolo successivoScommesse MotoGP: Martin e Bezzecchi insidiano Bagnaia, ma Pecco è favorito anche in Giappone. La vittoria del campione in carica a 2,50 su Snai