sisal matchpoint

Dopo 41 anni, l’Italia torna protagonista alle Atp Finals grazie a Matteo Berrettini. Il tennista romano si è reso protagonista di una stagione incredibile: da numero 54 del mondo a fine 2018, a suon di vittorie ha scalato posizioni, arrivando ora ad occupare l’ottava posizione. Ha conquistato i titoli di Budapest e Stoccarda, toccando l’apice con la semifinale degli Us Open, per poi raggiungere anche le semifinali di Shanghai e di Vienna, che gli sono valse il biglietto agli Atp di Londra. Dopo Panatta e Barazzutti, Berrettini è il terzo tennista italiano di sempre al Master, dove però è capitato nel gruppo Borg, girone di ferro insieme a Novak Djokovic, Roger Federer e Dominic Thiem. L’esordio dell’azzurro sarà a dir poco complicato, contro il numero 2 del mondo Djokovic: una sfida inedita che sembra già scritta. Gli esperti di Sisal Matchpoint infatti favoriscono nettamente il serbo, a 1.18, Berrettini in questa stagione ci ha regalato risultati incredibili ma un’altra impresa sembra difficile, la vittoria dell’italiano è infatti a 5.00. Strada in salita per Berrettini anche secondo gli scommettitori, il 90% si schiera infatti con Djokovic.

Il serbo è anche il favorito per la vittoria del Gruppo Borg, a 1.62, seguito da Federer, a 3.00. Distaccati Berrettini e Thiem, a 12.00. La conquista della semifinale nel Master da parte dell’azzurro viene proposta a 3.50, ma sembra più probabile la sua eliminazione al primo turno, a 1.25. Per la vittoria finale, i favoriti sono i soliti noti: comanda Djokovic – che vorrebbe scrivere per la sesta volta il suo nome nell’albo d’oro – a 2.00, sul secondo gradino del podio c’è Federer, forte di sei successi in 16 partecipazioni, a 5.00, alla pari con Medvedev. Nadal insegue a 7.50. Per gli scommettitori, a sollevare il trofeo sarà il serbo numero 2 del mondo: il 47% ha puntato su Djokovic, fiducia anche in Federer, che ha il 30% delle preferenze.

Commenta su Facebook