Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “La lista degli ippodromi chiusi, purtroppo, – osserva Attilio D’Alessio del Coordinamento Ippodromi – si allunga, ogni giorno di più”.

“Per nostra memoria – aggiunge D’Alessio – e per ricordarlo anche alla Politica ed al prossimo nuovo Governo, facciamo la lista degli ippodromi chiusi negli ultimi anni:

FIRENZE LE MULINA
RAVENNA
ROMA TOR DI VALLE
LIVORNO
PALERMO

a questi 5 ippodromi si sono aggiunti, a seguito del decreto di classificazione del Sottosegretario Castiglione, altri 11 ippodromi definiti come ‘fuori ruolo’ e ‘decaduti’:

CAPALBIO
CORRIDONIA
CHILIVANI
SASSARI
SIRACUSA
TROTTO TREVISO
GALOPPO FERRARA
CASARANO
CIVITANOVA MARCHE
TAGLIACOZZO
VILLACIDRO.

Veramente un grande ‘disastro’ che sta portando alla distruzione progressiva di un grande ‘mondo’ che ha fatto la storia del nostro Paese e che rappresenta grandi valori, sportivi e sociali.

Ai tanti lavoratori che hanno perso il lavoro, alle loro famiglie, agli appassionati, agli operatori dellʼindotto, ai proprietari ed ai professionisti ed anche ai Comuni ed ai ‘cittadini’ proprietari di quelle aree meravigliose, esprimiamo tutta la nostra solidarietà e lʼaugurio che il prossimo Governo ed il nuovo Parlamento finalmente ‘mettano mano’ ad una grande e buona Riforma dellʼippica e si lavori per la riapertura urgente di tutti gli ippodromi.

LʼIppica – conclude D’Alessio – è un grande Sport e gli ippodromi sono i ‘teatri’ dove si svolge una meravigliosa competizione sportiva!”.

Commenta su Facebook