L’International Betting Integrity Association (IBIA) ha segnalato 64 casi di scommesse sospette alle autorità competenti durante il primo trimestre (1 ° trimestre) del 2021.  Il totale del 1° trimestre è sostanzialmente simile ai 68 casi segnalati nel 4° trimestre 2020 e ai 61 allarmi segnalati nel primo trimestre del 2020.
Tennis (18), eSports (17) e calcio (12) hanno costituito quasi il 75% di tutti gli allarmi segnalati durante il trimestre, con il resto riguardante tennis da tavolo (7), basket (5), pallavolo (4 ) e le corse di cavalli (1). Da un punto di vista geografico, l’Europa e l’Asia hanno rappresentato i due terzi (66%) degli allarmi.
Khalid Ali, CEO di IBIA, ha dichiarato: “Dopo un 2020 difficile, molti operatori sembrano essere vicini alla normalità in termini di offerta di mercato pre-pandemica. Ciò si riflette nei numeri di allerta e nella diffusione geografica per il primo trimestre, con una rifocalizzazione su quegli sport che hanno tradizionalmente e numericamente dominato l’offerta di scommesse a livello globale, vale a dire tennis e calcio. L’associazione e i suoi membri continuano a lavorare a stretto contatto con quegli sport, e in effetti tutti gli sport che desiderano impegnarsi con noi, per identificare la potenziale corruzione e per cercare sanzioni robuste per punire e scoraggiare tali attività illecite”.
Altri dati chiave per il primo trimestre del 2021:
  • 7 – gli avvisi nel primo trimestre riguardavano sette diversi sport
  • 16 – un quarto di tutti gli allarmi provenivano da Russia (10) e Bulgaria (6)
  • 18 – avvisi sul tennis 20 – diversi paesi in cui sono stati segnalati gli allarmi
L’International Betting Integrity Association è la principale voce globale sull’integrità per il settore delle scommesse con licenza. È gestito da operatori per operatori, tutelando i propri membri dalla corruzione attraverso azioni collettive. La sua piattaforma di monitoraggio e avviso è uno strumento anti-corruzione altamente efficace che rileva e segnala attività sospette sui mercati delle scommesse dei suoi membri. L’associazione ha collaborazioni di lunga data per la condivisione delle informazioni con i principali regolatori di sport e gioco d’azzardo per utilizzare i suoi dati e perseguire la corruzione. Rappresenta il settore nei forum di discussione politica di alto livello come il CIO, l’ONU, il Consiglio d’Europa e la Commissione europea. L’associazione pubblica rapporti trimestrali e annuali sugli allarmi di integrità segnalati attraverso la sua piattaforma di monitoraggio e allerta, che possono essere visualizzati sul sito web dell’IBIA qui. L’associazione può essere contattata tramite [email protected]