«Serie A fino a settembre-ottobre? È una ipotesi». Così il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina in una intervista concessa a Enrico Varriale, vice direttore di Rai Sport per la Domenica Sportiva, che ne ha diffuso una anticipazione. «L’unico modo serio di gestire un’emergenza seria di questo tipo è quello che dobbiamo comunque chiudere le competizioni della stagione 2019-2020 in questo anno. Stiamo lavorando su tutta una serie di ipotesi per gestire al meglio questa situazione. Una data ipotizzata per ripartire è quella del 17 maggio ma sappiamo, e lo sottolineo ancora una volta, che è una ipotesi». Gravina ha ribadito la necessità di chiudere la stagione, anche andando a settembre-ottobre. «È una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-20 – le parole di Gravina – ma anche la stagione 20-21».

Advertisement