Non solo gli americani sono ossessionati dal voto. I giocatori di tutto il mondo hanno puntato milioni di dollari sui siti di scommesse sportive.

Lo scontro tra Trump e Biden sta catalizzando l’attenzione di tutto il mondo e ha acquisito una dimensione economica. I giocatori di tutto il mondo sono impazziti. A maggior ragione quelli del Regno Unito. Scommettono più sui politici che su qualsiasi evento sportivo, e persino sui politici del proprio paese.

Il portavoce di Betfair Darren Hughes ha spiegato che da mercoledì mattina sono già stati girati 220 milioni di sterline, o circa 284 milioni di dollari. L’azienda con sede a Londra gestisce la struttura online più grande del mondo.

Gli americani possono ora scommettere legalmente su eventi sportivi in ​​molti stati, ma è illegale per loro scommettere sulle elezioni negli Stati Uniti o nel Regno Unito.

L’importo delle giocate sulle elezioni statunitensi quest’anno supera già il record precedente di 199 milioni di sterline che era stato scommesso sulla corsa Trump-Clinton quattro anni fa. La scommessa più grande su qualsiasi elezione nel Regno Unito è stata di 113 milioni di sterline sul voto della Brexit del 2016.

Betfair prevede che le elezioni americane supereranno i 400 milioni di sterline. “L’interesse per le scommesse va oltre i due politici”, ha detto Pete Watt, responsabile delle pubbliche relazioni di OddsChecker US, che fornisce consigli e informazioni ai giocatori. “Se, come alcuni credono, il conteggio continua per giorni o addirittura settimane, continueremo a lasciare il mercato aperto”, ha detto Hughes.

Betfair è solo una delle società nel Regno Unito che raccoglie scommesse, il che significa che l’importo effettivamente scommesso potrebbe essere anche superiore ai  220 milioni di sterline di cui si è parlato.