A testa alta Rosario, titolare di un’agenzia di scommesse, si sente sempre più umiliato dalla politica.

“Mi chiamo Rosario, ho un’agenzia a Palermo. Oggi vivo di umiliazione e mortificazione nei confronti miei e dei miei dipendenti. Grazie ai nostri politici sono chiuso dal 8/3 per causa Covid. Vado avanti grazie ai miei familiari altrimenti avrei fatto la fame. Non ho ancora percepito quel misero sussidio dei 600€, che almeno mi sarebbe stato un po’ di aiuto. Le banche ci mortificano perche la nostra categoria non è riconosciuta come le altre. Pago tasse come non mai, ma nessuno ci difende. Vogliono farci aprire, aumentando le tasse dello 0,30%. Credo non fosse proprio il momento di farlo ma lo hanno fatto lo stesso. Chiediamo aiuto, no condanne. Lo Stato dov’è? In Italia siamo circa 1600 agenzie massacrate dai nostri politici, ve lo chiedo per favore, cerchiamo aiuto”.

Advertisement

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome