tribunale
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Riduzione rete e conteggio slot da tagliare, il Tar Lazio non conferma la sospensiva per Codere e Netwin. E’ stato quindi tutto rinviato all’udienza di merito che si terrà il 23 maggio prossimo.

Per i giudici: “Considerato che per la trattazione di merito del ricorso risulta già fissata l’udienza pubblica del 23 maggio 2018 e ritenuto che la sollecita definizione del giudizio sia idonea a tutelare adeguatamente le esigenze della parte ricorrente; ritenuto, pertanto, di non dover confermare la misura cautelare disposta interinalmente con il decreto n. 981 del 2018; ritenuto che le spese della presente fase cautelare debbano essere compensate tra le parti; il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda) fissa, per la trattazione di merito del ricorso, l’udienza pubblica del 23 maggio 2018″. Data in cui si discuterà anche sulla richiesta di rinvio della questione alla Corte Costituzionale.

Il ricorso si riferisce alla riduzione degli apparecchi decisa dal Governo, che ha visto già a dicembre le concessionarie tagliare il 15% del proprio parco macchine. Ora entro fine aprile gli apparecchi dovranno essere ulteriormente ridotti, ne dovranno restare 265mila. Il ricorso verte sul numero di slot che dovrà dismettere ciascun concessionario, tenendo conto che non c’è accordo sulla data‎ che deve essere presa come riferimento per il conteggio. Secondo alcuni operatori occorre fare riferimento al parco esistente al 31 dicembre 2016. Con il decreto attuativo del luglio 2017, il Mef ha invece preso come riferimento il paniere controllato nel settembre 2017.

In questo lasso di tempo, Codere e Netwin hanno ampliato il proprio numero di nulla osta acquisendo delle quote di mercato degli altri concessionari, ‎la maggior parte dei quali costituiti nel ricorso contro le tesi di Codere e Netwin, in quanto sarebbero chiamati a compensare la loro quota di spettanza.

Commenta su Facebook