Print Friendly, PDF & Email

CLASS ACTION IN ELABORAZIONE PER LE COMUNICAZIONI DI VERIFICHE FISCALI INVIATE DA AAMS PER L’OPERAZIONE DELLA GDF DI BERGAMO

Lo preannunciano gli avvocati Marco Ripamonti e Valentina Castellucci, i cui studi legali stanno congiuntamente trattando la articolata questione degli avvisi trasmessi a tappeto in tutta Italia da parte dei Monopoli di Stato nei confronti dei titolari ed ex titolari di centri elaborazione dati collegati nel periodo compreso tra il 2012 ed il 2014 ad un noto bookmaker austriaco, successivamente aderente alla regolarizzazione per emersione di cui alla legge di Stabilità 2015.

Bookmaker che vantava un rete di raccolta di gioco e scommesse molto estesa.

Gli avvisi di AAMS scaturiscono da una vasta ed incisiva operazione attuata dalla Guardia di Finanza di Bergamo e confluita in un processo verbale di contestazione del 14 dicembre 2017 e dai cui è scaturito sia un procedimento penale, attualmente in corso, sia un profilo di natura fiscale che coinvolge tutti i titolari dei centri all’epoca collegati al bookmaker, di cui diversi si sono rivolti ai due legali, che si sono così “consorziati” per procedure a tutela dei propri rappresentati.

L’avv.Ripamonti ha rilasciato a Jamma la seguente dichiarazione: “La fattispecie presenta aspetti in parte anche piuttosto singolari dal punto di vista giuridico e va inquadrata anche alla luce delle sfumature connesse alla adesione alla procedura di regolarizzazione da parte del bookmaker di riferimento. Profili che non possono prescindere neanche dall’inquadramento del contratto inter partes posto in relazione alla normativa tributaria. Reputo, comunque, anche per la conoscenza della fattispecie in punto di fatto, che vi siano ampi spazi di tutela per i destinatari degli avvisi“.

Commenta su Facebook