Nel corso della stagione 2021-2022 il Gruppo Investigativo Scommesse Sportive, che fa capo al Ministero degli Interni, ha ricevuto 15 segnalazioni, 7 delle quali relative ad eventi sportivi disputati all’estero.

Delle 15 segnalazioni complessive:
8 riguardano il gioco del Calcio ed, in particolare, i seguenti campionati:
1 Calcio estero
1 Calcio Serie A
5 Calcio Lega Nazionale Dilettanti
1 Calcio a 5 Italia
4 riguardano il Tennis (per eventi disputati all’estero)
2 riguardano il Tennis da tavolo (per eventi disputati all’estero)
1 riguarda la Pallavolo.

I dati sono aggiornati al 30 giugno scorso

Nelle ultime 3 stagioni sportive, il Gruppo Investigativo Scommesse Sportive (GISS) ha complessivamente ricevuto 69 segnalazioni di scommesse anomale (28 nella stagione 2019-2020, 26 nella stagione 2020-2021 e 15 nella stagione 2021-2022).
Lo sport che ha fatto registrare il maggior numero di anomalie è il calcio, con 32 segnalazioni complessive nelle 3 stagioni (14 nella stagione 2019-2020, 10 nella stagione 2020-2021 e 8 nella stagione 2021-2022); di queste, 20 riguardano competizioni disputate in Italia e 12 il calcio estero.
Nel medesimo arco temporale, anche il tennis ha fatto registrare un alto numero di segnalazioni di scommesse anomale, ma queste riguardano per la gran parte eventi disputati all’estero. Nelle ultime 3 stagioni, infatti, sono pervenute al GISS ben 26 segnalazioni riguardanti il tennis (11 nella stagione 2019-2020, 11 nella stagione 2020-2021 e 4 nella stagione 2021-2022), solo 6 delle quali si riferiscono a competizioni disputate entro i confini nazionali; le 4 segnalazioni della stagione 2021-2022, peraltro, ineriscono tutte ad eventi esteri.


Nelle ultime 3 stagioni sportive, ben 42 delle 69 segnalazioni di scommesse anomale complessivamente ricevute dal GISS riguardano competizioni sportive estere.
Più in particolare, si riferiscono a tali eventi:
17 delle 28 segnalazioni della stagione 2019 – 2020, pari al 61% del totale (4 relative al calcio, 10 al tennis, 2 al tennis da tavolo, 1 alla pallavolo);
18 delle 26 segnalazioni della stagione 2020-2021, pari al 69% del totale (7 relative al calcio, 6 al tennis, 2 al tennis da tavolo, 3 alla pallavolo);
7 delle 15 segnalazioni della stagione 2021-2022, pari al 47% del totale (1 relativa al calcio, 4 al tennis, 2 al tennis da tavolo).

Le iniziative a cui hanno partecipato membri del GISS

Il 16 giugno 2021 si è svolta una riunione del Gruppo Investigativo Scommesse Sportive, nell’ambito della quale è stata evidenziata l’opportunità di un’analisi preventiva di contesto del flusso anomalo delle giocate da parte dell’organo segnalante, al fine di indirizzare le Forze di polizia, destinatarie delle segnalazioni, rispetto agli approfondimenti di competenza;
il 27 luglio 2021 si è tenuta una nuova riunione del Gruppo Investigativo Scommesse Sportive con la partecipazione di rappresentanti dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. All’esito dell’incontro sono state concordate alcune modalità per arricchire gli ordinari report informativi con dati aggiuntivi utili ad indirizzare i successivi approfondimenti;

il 20 agosto 2021, personale del Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha partecipato alla cerimonia inaugurale della stagione sportiva 2021/2022 del campionato di calcio di serie BKT, svoltasi presso lo stadio “Benito Stirpe” di Frosinone;
nel marzo 2022, la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, congiuntamente alla Lega di serie B e all’Associazione Italiana Calciatori, ha rinnovato per la stagione sportiva in corso l’iniziativa cd. “Integrity Tour” (Integrity Tour 2021-2022), che prevede una serie di incontri formativi sul tema del contrasto al match fixing, tenuti da esperti del settore e destinati a tesserati e dirigenti delle 20 società del campionato calcistico;
il 7 marzo 2022, la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e Lottomatica S.p.A.9 hanno organizzato, presso la sede romana della società, un workshop di approfondimento destinato al personale del GISS sul tema della manipolazione delle scommesse sportive. In particolare, è stata analizzata l’attività svolta dal concessionario anche al fine di evidenziare episodi di match fixing;
il 7 aprile 2022, a Trento, si è svolto il convegno “Gioco Pubblico, responsabilità e tutela dei consumatori”. All’evento è intervenuto personale della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza che ha illustrato le attività svolte da UISS e GISS quali best practice per un approccio multidisciplinare al fenomeno delle scommesse illegali tanto in ambito nazionale che internazionale;
il 6 maggio 2022, nell’ambito delle attività di collaborazione tra la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e la Federazione Italiana Gioco Calcio, si è tenuto un incontro nel corso del quale rappresentanti dell’UEFA e di alcune società internazionali di monitoraggio del fenomeno hanno illustrato attività ed iniziative intraprese sul tema delle scommesse illegali. Personale del Servizio Analisi Criminale della citata Direzione Centrale della Polizia Criminale, in tale contesto, ha condiviso i dati sulle segnalazioni di scommesse anomale pervenute nell’ultima stagione sportiva, presentando le recenti iniziative assunte nel settore, quali il seminario formativo organizzato con Lottomatica il 7 marzo scorso.

Articolo precedenteClienti cercano di acquistare gratta e vinci e sigarette con il reddito di cittadinanza, tabaccheria di Ladispoli (RM) dice no
Articolo successivoCasinò di Sanremo, ottimi incassi anche a settembre