Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Un intervento per il comparto delle slot a pochi giorni dal Natale? Potrebbe essere questa la soluzione ad una delle tante criticità del comparto delle slot ma anche la questione più urgente da risolvere. Ci stiamo riferendo alla scadenza del primo gennaio 2017 per il rilascio dei nulla osta delle macchine comma 6a del Tulps, scadenza prevista dalla Legge di Stabilità 2016 e che, di fatto, impedirebbe,a partire da quella data, di omologare nuovi giochi. La legge, al comma 922 sancisce il blocco a decorrere dal 2016 per il rilascio dei nullaosta relativi alle newslot, facendo salvo quello per la sostituzione di dispositivi già in uso. Il comma 942 fissa regole per la semplificazione del processo di certificazione delle videolotteries, mentre il comma 943 demanda ad un decreto ministeriale la definizione del processo di evoluzione tecnologica delle newslot. Questo decreto non è mai arrivato e in più, in 12 mesi, non si è riusciti a ‘correggere’ il termine per il rilascio dei vecchi nulla osta che , evidentemente, non doveva essere fissato al 1 gennaio 2017 ma, bensì, al 1 gennaio 2018.

Fatto sta che oggi, in mancanza di un intervento, i produttori di apparecchi si potrebbero vedere negato il rilascio dei nulla osta in virtù di quella norma introdotta all’inizio di quest’anno.

A patto che si intervenga il prima possibile, ovvero allo scadere dei lavori parlamentari prima dell’inizio del 2017.

L’occasione, secondo quanto Jamma è in grado di riferire, potrebbe arrivare nei prossimi giorni grazie al Milleproroghe. Il testo del provvedimento non è stato infatti esaminato dall’ultimo Cdm ( che si è riunito ieri) , ma – si apprende – verrà esaminato in una riunione da convocare la prossima settimana (probabilmente la stessa che si occuperà anche della questione delle nomine di Governo, viceministri e sottosegretari).

E allora non resta che sperare.

Commenta su Facebook