Il numero di account di giocatori attivi con operatori con licenza a Malta è aumentato dell’8,7% su base annua dopo un calo nel 2021, arrivando così alla cifra di 19,3 milioni. Si tratta di un risultato record che ha superato il precedente massimo di 19,0 milioni registrato negli ultimi sei mesi del 2020.

L’aumento è dovuto principalmente ai 8,9 milioni di nuovi account.

Gran parte dell’aumento è dovuto a un numero maggiore di giocatori più giovani, con la quota di giocatori di età compresa tra i 18 ei 24 anni che sale a quasi il 25% della base totale dei giocatori.

In termini di entrate erariali va sottolineato che le licenze di tipo 1, che coprono giochi da casinò online e prodotti simili, hanno raggiunto un nuovo massimo come quota delle entrate complessive, arrivando al 71,5% del totale. Di questo totale, il 79,8% – ovvero il 57,1% del totale dei ricavi complessivi – proveniva dai giochi tipo slot.

Scende invece al 21,3% la quota di ricavi delle licenze di tipo 2, relativa alle scommesse sportive. Le licenze di tipo 3, che coprono il gioco d’azzardo peer-to-peer, inclusi poker e scambi di scommesse, sono rimaste stabili con il 7,1% delle entrate.

A Malta risulta impiegati nel comparto del gioco d’azzardo oltre 10.100 persone, molte delle quali provenienti da altri paesi europei. Il 93% è impiegato nel settore dell’online.

Nell’ultimo semestre gli operatori autorizzati hanno versato imposte sulle licenze per oltre 25 milioni di euro. Il valore aggiunto lordo generato dall’industria del gioco nell’ultimo semestre è di oltre 573 milioni di euro, ovvero l’8% del prodotto nterno lordo

Articolo precedenteTaranto. Il Questore sospende l’attività di un bar per raccolta abusiva di scommesse
Articolo successivoScommesse calcio, Serie A: Napoli favorito nella supersfida contro la Juve, su BetFlag l’1 degli azzurri a 1,95