Nel corso del mese di settembre 2022 si registrano in Italia 58 nuove partite Iva riferibili ad attività di giochi, scommesse e lotterie. E’ quanto certifica l’ultimo report del Mef.

Nel terzo trimestre dell’anno in corso sono state aperte 94.080 nuove partite Iva, con una flessione del 12,4% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. La generale tendenza non ga eccezioni per il gioco visto che nei due mesi precedenti si è registrata una forte flessione in termini di nuove aperture.

Nello specifico a luglio le partite Iva di nuova apertura sono state 40, ovvero il 30% in meno rispetto al periodo precedente e -6,67% rispetto al luglio 2021.

Ad agosto in Italia sono state quantificate in 18 le nuove partite Iva, ovvero il 57% in meno rispetto al mese precedente e il 5,76% in meno allo stesso periodo del 2021.

A settembre il Mef registra 52 nuove aperture, ovvero il 23% in più rispetto a settembre 2021.

Articolo precedenteTornano a crescere le puntate sull’ippica nel mese di ottobre, Betflag scala un gradino nel podio dei concessionari per raccolta
Articolo successivoGoverno, approvato il Decreto Aiuti quater: previste misure urgenti in materia di energia elettrica, gas naturale e carburanti