Print Friendly

(Jamma) – L’amministrazione comunale di Zanè (VI) ha siglato un’ordinanza che vede il Comune allineato con i paesi vicini, decisi insieme a contrastare la diffusione del gioco d’azzardo.

“Nel 2015 avevamo solo due persone malate di ludopatia – ha spiegato il sindaco Roberto Berti –. Nel 2016 erano già sette. Non ho intenzione di stare fermo a guardare i numeri che crescono senza tentare di fare qualcosa per arginare il fenomeno”.

L’ordinanza è arrivata qualche settimana fa e prevede una disciplina degli orari di funzionamento degli apparecchi per il gioco d’azzardo con vincita di denaro.

“Da quando abbiamo emesso il nuovo regolamento ci sono già state tre sanzioni da 250 euro l’una per il mancato rispetto dell’orario – ha commentato Berti –. Nel territorio comunale di Zanè ci sono sette bar dove ci sono installate ben ventitré slot machine in totale. Come amministrazione abbiamo deciso di intervenire per fare del nostro meglio per arginare il triste fenomeno della ludopatia”.

Commenta su Facebook